Ricorso giudice di pace risarcimento lesioni sinistro stradale

NOTA: L’art. 3 della Legge n. 102/2006 in forza del quel «Alle cause relative al risarcimento dei danni per morte o lesioni, conseguenti ad incidenti stradali, si applicano le norme processuali di cui al libro II, titolo IV, capo I del codice di procedura civile» è stato abrogato dal comma 1 dell’art. 53, L. 18 giugno 2009, n. 69.

GIUDICE DI PACE DI ___________________

Ricorso ex art. 3, Legge 21 febbraio 2006, n. 102

In favore di:

Il sig. _________________, nato il _________, in ______________, cod. fisc. ____________ e residente in _____________alla via _____________ rappresentato e difeso dall’avv. _____________ ____________ ed elettivamente domiciliato presso il suo studio in _____________ via _______________ n. ___ come da procura speciale apposta a margine del presente atto

contro:

Il sig. __________________ nato il _________ a _________ e residente in ___________ alla via ___________ n. __

e nei confronti di:

La ____________ assicurazioni s.p.a. in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede legale in ______________ via _____________, n. ___.

Oggetto: risarcimento danni per lesioni da sinistro stradale.

fatto

(esporre in maniera chiara e dettagliata la dinamica del sinistro; indicare gli eventuali rilievi effettuati dalle autorità intervenute sul posto o fare riferimento al modulo di constatazione amichevole di incidente; quantificare il danno subito nelle sue diverse componenti: invalidità permanente, temporanea assoluta e/o parziale ecc., oltre alle spese mediche affrontate; indicare il contegno delle controparti in seguito al sinistro; indicare la messa in mora delle controparti)

diritto

(Indicare le violazioni al Codice della Strada commesse dalla controparte e gli altri elementi di diritto a sostegno della propria domanda)

Ciò premesso, il sig. __________________, come in epigrafe rappresentato, difeso e domiciliato,

ricorre

all’ill.mo Giudice adito affinchè, fissata l’udienza per la comparizione delle parti e la discussione, voglia accogliere la domanda di parte attrice e per l’effetto condannare i convenuti al pagamento in solido della somma di € ____________, oltre interessi e svalutazione monetaria dovuta dalla messa in mora sino alla data dell’effettivo soddisfo, come per legge.

Con vittoria di spese, diritti ed onorari di causa, oltre ad iva e cpa come per legge. Salvo ogni altro diritto.

In via istruttoria:

Si producono i seguenti documenti:

(elencare i documenti prodotti avendo cura di rispettare l’ordine con cui saranno allegati nel fascicolo di parte)

Si chiede inoltre l’ammissione dell’interrogatorio formale del convenuto sui capitoli seguenti:

(elencare i capitoli dell’interrogatorio formale, eventualmente richiamandosi ai punti in cui è articolata la parte narrativa, premessa la locuzione “Vero che…”)

Sugli stessi capitoli si richiede altresì l’ammissione della prova testimoniale dei signori:

(indicare le generalità e la residenza o domicilio delle persone in grado di rendere testimonianza per i fatti di causa)

Con riserva di integrare ed articolare ulteriormente i mezzi istruttori che si renderanno necessari.

Dichiarazione di valore ai fini del contributo unificato.

Il sottoscritto avv. _____________ ai sensi dell’art. 14 del D.P.R. 30 maggio 2002 n. 115 dichiara che il valore del presente procedimento è pari ad € ____________ .

(luogo e data)

Avv. ________________

Cerca una formula specifica

Iscrizione Newsletter
Aforismi giuridici
An et ubi sit.