Il rimborso forfettario spese generali spetta sempre all’avvocato, anche se non espressamente liquidato.



Cassazione civile, sez. III, 2 agosto 2013, n. 18518

Il rimborso forfettario spese generali spetta sempre all’avvocato, anche se non espressamente liquidato.

Riferimenti

«Costituisce principio consolidato quello secondo il quale il rimborso c.d. forfetario delle spese generali costituisce una componente delle spese giudiziali, la cui misura è predeterminata dalla legge, che spetta automaticamente al professionista difensore, anche in assenza di allegazione specifica e di apposita istanza, dovendosi quest’ultima ritenere implicita nella domanda di condanna al pagamento degli onorari giudiziali che incombe sulla parte soccombente (ex coeteris, Cass. n. 4209/2010) – la mancata liquidazione, nella sentenza, delle somme dovute per spese generali costituisce un errore materiale che può essere corretto con il procedimento di correzione di cui all’art. 287 cod. proc. civ. e segg., in quanto l’omissione riscontrata riguarda una statuizione di natura accessoria e a contenuto normativamente obbligato, che richiede al giudice una mera operazione tecnico- esecutiva, da svolgersi sulla base di presupposti e parametri oggettivi (cfr., per la mancata liquidazione degli onorari di avvocato, Cass., n. 19229/2009)»

Attualmente il rimborso forfettario spese generali è disciplinato dall’art. 2 del   DM 55/2014 recante Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense ed è fissato nella misura del 15% del compenso totale della prestazione.

Art.2 Compensi e spese
1. Il compenso dell’avvocato è proporzionato all’importanza dell’opera.
2. Oltre al compenso e al rimborso delle spese documentate in relazione alle singole prestazioni, all’avvocato è dovuta – in ogni caso ed anche in caso di determinazione contrattuale – una somma per rimborso spese forfettarie di regola nella misura del 15 per cento del compenso totale per la prestazione, fermo restando quanto previsto dai successivi articoli 5, 11 e 27 in materia di rimborso spese per trasferta.

Chiedi una consulenza legale su questo argomento

Leggi il testo completo della sentenza: 

Cassazione civile, sez. III, 2 agosto 2013, n. 18518