In eo qui testatur, eius temporis quo testamentum facit, integritas mentis, non corporis sanitas, exigenda est.

659

Nei confronti di colui che redige un testamento è da esigere che abbia, nel momento in cui ciò compia, integrità di mente, anche se non ha la piena salute del corpo.