Calcolo danno biologico lieve entità fino a 9 punti

4.85 - 2779 voti

calcolo danno biologico lieve entitàCalcolo danno biologico per lesioni di lieve entità (microperamenti) in sinistri stradali e danno da invalidità temporanea secondo i criteri dell’art. 139 del d.lgs. 209/2005 (Codice delle assicurazioni).

Calcolo danno biologico lesioni micropermanenti

Danno biologico per lesioni micropermanenti
Danno da invalidità temporanea

In questa pagina è stato predisposto un utile modulo per calcolare l’ammontare del risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità (micropermanenti) ovvero pari o inferiori a nove punti percentuali derivanti da sinistri stradali. Il calcolo del risarcimento avviene secondo i valori aggiornati al 1° aprile 2019
È inoltre possibile calcolare il danno da invalidità temporanea articolato fino a quattro periodi diversi per invalidità temporanea assoluta ed invalidità temporanea parziale, con percentuali liberamente impostabili.

Riferimenti normativi per il calcolo del danno biologico

Il modulo di calcolo del danno biologico sviluppa i risultati applicando i criteri indicati all’art. 139 del d.lgs. 7 settembre 2005, n. 209 (Codice delle assicurazioni) secondo gli importi aggiornati dal D.M. 22 luglio 2019 (G.U. 13 agosto 2019, n. 189) che ha fissato in € 814,27 l’importo relativo al valore del primo punto di invalidità ed in € 47,49 l’importo relativo ad ogni giorno di inabilità assoluta.
L’art. 32 del D.L. 24 gennaio 2012, n. 1, così come modificato dalla legge di conversione (L. n. 29/2012 prevede, al comma 3-ter, che al comma 2 dell’articolo 139 del codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: “In ogni caso, le lesioni di lieve entità, che non siano suscettibili di accertamento clinico strumentale obiettivo, non potranno dar luogo a risarcimento per danno biologico permanente”.
Il suddetto articolo al comma 3-quater prevede inoltre che “il danno alla persona per lesioni di lieve entità di cui all’articolo 139 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, è risarcito solo a seguito di riscontro medico legale da cui risulti visivamente o strumentalmente accertata l’esistenza della lesione”.

Risorse correlate al calcolo danno biologico