Calcolo usufrutto nuda proprietà

4.83 / 5 - 956 voti

Calcolo usufrutto nuda proprietàCalcolo del valore dell’usufrutto e della nuda proprietà in funzione del valore della piena proprietà dell’immobile e dell’età dell’usufruttuario

Calcolo valore usufrutto nuda proprietà

Il calcolo dell’usufrutto è effettuato secondo i coefficienti aggiornati al D.M. 19 dicembre 2018, ragguagliati al tasso d’interesse legale vigente dello 0,8% a partire dal 1° gennaio 2019.

I criteri per il calcolo dell’usufrutto sono dettati dagli artt. 14 e 17 del D.Lgs. 31 ottobre 1990, n. 346 (Approvazione del testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta sulle successioni e donazioni), con applicazione dei coefficienti indicati in tabella allegata al Decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131 (Approvazione del testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro).

Art. 14 D.Lgs. 346/1990 «La base imponibile, relativamente ai beni immobili compresi nell’attivo ereditario, è determinata assumendo: […] c) per i diritti di usufrutto, uso e abitazione, il valore determinato - norma dell’art. 17 sulla base di annualità pari all’importo ottenuto moltiplicando il valore della piena proprietà per il saggio legale d’interesse».

Art. 17 D.Lgs. 346/1990 «La base imponibile, relativamente alle rendite e pensioni comprese nell’attivo ereditario, è determinata assumendo: […] c ) il valore che si ottiene moltiplicando l’annualità per il coefficiente applicabile, secondo il prospetto allegato al testo unico sull’imposta di registro, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, in relazione all’età della persona alla cui morte essa deve cessare, se si tratta di rendita o pensione vitalizia […]» In sintesi il valore dell’usufrutto vitalizio è così determinato:

  • a) moltiplicando il valore della piena proprietà per il tasso legale d'interesse (determinando un valore assimilare ad una rendita annuale);
  • b) moltiplicando il suddetto valore per il coefficiente di cui alla tabella allegata al DPR 131/1986 in modo ragguagliarlo all'aspettativa di vita del titolare del diritto.

Con Decreto del Ministero dell’economia e delle Finanze del 19 dicembre 2018 (in Gazz. Uff. 28 dicembre 2018, n. 300) recante Adeguamento delle modalità di calcolo dei diritti di usufrutto e delle rendite o pensioni in ragione della nuova misura del saggio di interessi sono stati adeguati i coefficienti per il calcolo dei diritti di usufrutto e delle rendite o pensioni in materia a seguito della modifica del tasso d’interesse legale dello 0,8% a partire dal 1° gennaio 2019.
Nella tabella sottostante sono comunque riportati tutti i coefficienti relativi ai tassi di interesse legale applicati negli ultimi anni.

Coefficienti relativi ai tassi d’interesse legale 0,1%, 0,2%, 0,3%, 0,5%, 0,8%, 1%, 1,5% e 2,5%

Età usufruttuarioCoeficienti moltiplicatori in relazione al tasso legale
0,1%0,2%0,3%0,5%0,8%1%1,5%2,5%
0-20950475317,5190118,759563,538
21-30900450300180112,50906036
31-40850425282,5170106,258556,534
41-45800400265160100805332
46-50750375247,515093,757549,530
51-5370035023014087,50704628
54-56650325212,513081,256542,526
57-6060030019512075603924
61-63550275177,511068,755535,522
64-6650025016010062,50503220
67-69450225142,59056,254528,518
70-724002001258050402516
73-75350175107,57043,753521,514
76-78300150906037,50301812
79-8225012572,55031,252514,510
83-8620010055402520118
87-921507537,53018,751576
93-9910050202012,501044