sabato 20 Aprile 2019
Home Famiglia Successioni

Famiglia Successioni

Diritto di famiglia e successioni

Commette reato l'ex coniuge che distacca le utenze della casa assegnata all’altro coniuge in caso di ritardo nelle volture Commette il reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni l’ex coniuge che provveda al distacco delle utenze a fronte dell’inerzia dell’altro coniuge nell’effettuare le volture delle utenze stesse a proprio nome. Nella...
FATTI DI CAUSA 1. Il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, con sentenza n. 1520/2015, dichiarava la cessazione degli effetti civili del matrimonio concordatario contratto il 23 settembre 1972 da C.C. e Gennaro M.. Determinava quindi in Euro 3.000,00 mensili l’assegno divorzile spettante alla C., revocava l’assegnazione della casa familiare...
La ex moglie può conservare il cognome del marito aggiunto al proprio solo in via eccezionale e se sussiste un interesse meritevole di tutela suo o dei figli L’art. 5 co. 3 della legge sul divorzio (L. n. 898/1979), stabilisce che “il Tribunale, con la sentenza con cui pronuncia lo scioglimento...
L’anticipazione del TFR in ragione dei congedi parentali non si estende al trattamento di fine servizio dei pubblici dipendenti L’art. 7, comma 1 della legge 8 marzo 2000 n. 53 ha esteso la possibilità di ottenere l’anticipazione del trattamento di fine rapporto oltre le ipotesi contemplate dall’art. 2120 del codice...
FATTI DI CAUSA La Corte d’appello di Catania, con sentenza n. 1117/2015, pronunciata nel giudizio avente ad oggetto la declaratoria di cessazione degli effetti civili del matrimonio concordatario, celebrato, nel 1994, tra C.G. e S.A.F., ha, in parziale accoglimento del gravame della C., riformato la decisione di primo grado, ponendo...
Per la determinazione dell’assegno di mantenimento rileva il reddito netto dell’obbligato La questione oggetto della pronuncia della Corte di Cassazione attiene al criterio di calcolo dell’assegno divorzile spettante al coniuge economicamente più debole. La Corte di Appello di Catania determinava l’assegno divorzile a carico dell’ex marito, poiché considerato titolare di una...
Permane il diritto all’assegno divorzile se la sentenza ecclesiastica di nullità del matromonio è delibata dopo il passaggio in giudicato della sentenza di divorzio In conformità col dettato normativo di cui agli artt. 324 c.p.c., 2909 c.c. e 8 co. 2 dell’Accordo di Revisione (reso esecutivo con la Legge n....
Cassazione civile, sez. I, 23 gennaio 2019, n. 1882 Fatti di causa Con sentenza non definitiva n. 254 del 2007, il Tribunale di Asti pronunciava la cessazione degli effetti civili del matrimonio contratto tra G.F. e Gr.Ma.Lu. rimettendo la causa in istruttoria per la soluzione delle questioni patrimoniali ad essa collegate....
Dalle 10 di lunedì 28 gennaio sarà attivo il servizio online per richiedere il bonus asilo nido per il 2019. Il contributo, fino a un importo massimo di 1.500 euro su base annua, può essere corrisposto, previa presentazione della domanda da parte del genitore, a beneficio di bambini nati, adottati o affidati dal 1° gennaio 2016 per...
Il coerede può usucapire la quota degli altri eredi prima della divisione senza l’interversione del titolo di possesso Secondo la consolidata giurisprudenza della S.C. «il coerede che dopo la morte del de cuius sia rimasto nel possesso del bene ereditario può, prima della divisione, usucapire la quota degli altri eredi,...
43,819FansMi piace
5,875FollowerSegui
853FollowerSegui