Istanza di riduzione del pignoramento

5174
5.00 / 5 - 1 voto
 Istanza di riduzione del pignoramento

Istanza per la riduzione del pignoramento ex art. 496 c.p.c.

TRIBUNALE DI __________

Istanza per la riduzione del pignoramento nella procedura esecutiva mobiliare n. ___/__ R.G.E.

Promossa da:
__________ s.r.l., corrente
in ________ (____) alla Via ______ n. ___, part. iva n. _______, in persona del
suo legale rappresentante pro tempore il sig. _________ _________,
rappresentata e difesa dall’avv. ____________ (c.f. _________ ) del foro di _______, giusta
procura apposta a margine del presente atto, domiciliata presso lo studio legale sito in _______________

Contro:
_________ s.p.a., in persona del
suo legale rappresentante pro tempore, corrente in ____________ (___), alla
Via ________, n. __, con l’avv______________, creditrice pignorante.

Ill.mo Sig. Giudice dell’Esecuzione,
la ____________ s.r.l., come in epigrafe rappresentata, difesa e domiciliata

PREMESSO

Che in data _____ ha subito un pignoramento immobiliare ad istanza della summenzionata ____________ s.p.a., creditorice ipotecaria della somma di € _____ con ipoteca iscritta sull’immobile urbano indentificato al foglio________ part. _____ del N.C.E.U del Comune di __________;
Che la società creditrice, oltre a pignorare il suddetto immobile, ha esteso il pignoramento su altri due immobili non ipotecati a suo favore e più precisamente sul fabbricato sito in ________ meglio identificato in catasto_____________ nonché sul terreno sito in _____________ meglio identificato in catasto___________;
Che il valore dell’immobile ipotecato è da solo sufficiente a garantire l’intiero credito per cui si procede;
Tutto ciò premesso, la __________ s.r.l. come in epigrafe rappresentata, difesa e domiciliata

CHIEDE

alla S.V.Ill.ma, Giudice
dell’Esecuzione, previa comparizione delle parti, disporre la riduzione del pignoramento liberando dal vincolo del pignoramento i suddetti immobili non ipotecati a favore del creditore.

(luogo e data)

Avv. ___________

Art. 496 c.p.c.Riduzione del pignoramento
Su istanza del debitore o anche d’ufficio, quando il valore dei beni pignorati è superiore all’importo delle spese e dei crediti di cui all’articolo precedente (1), il giudice, sentiti il creditore pignorante e i creditori intervenuti, può disporre la riduzione del pignoramento (2)(3).