Massime giurisprudenziali

Torna alla pagina iniziale

L’accertamento tecnico preventivo può essere richiesto anche in caso di arbitrato....

Corte Costituzionale, 28 gennaio 2010, n. 26

È stata dichiarata l’incostituzionalità dell’art. 669-quaterdecies c.p.c., nella parte in cui impedisce, in caso di clausola compromissoria, di compromesso o

Il praticante avvocato abilitato al patrocinio non può essere nominato difensore d’ufficio.

Corte Costituzionale, 17 marzo 2010, n. 106

«La questione di legittimità costituzionale […] investe la norma che consente ai praticanti avvocati, dopo un anno dalla iscrizione nell’apposito

Assunzioni obbligatorie: legittimo il rifiuto dell’assunzione del lavoratore disabile con...

Cassazione civile, sez. lavoro, 25 marzo 2011, n. 7007

«La ratio della legge 2 marzo 1999, n. 68, art. 9 – che attribuisce al datore di lavoro la facoltà

I giudici onorari possono partecipare alla formazione di un collegio di Tribunale

Cassazione civile, sez. VI, 4 dicembre 2017, n. 28937

«I giudici onorari – sia in qualità di giudici monocratici che di componenti di un collegio – possono decidere ogni

Ha diritto al beneficio prima casa il proprietario di altro immobile uso studio

Cassazione civile, sez. VI, 17 novembre 2017, n. 27376

Ha diritto ai benefici prima casa chi, al momento dell’acquisto, sia proprietario di altro immobile utilizzato come studio professionale e

Ciascun coerede può agire per recuperare per intero i crediti del de cuius o anche pro quota

Cassazione civile, sez. VI, 20 novembre 2017, n. 27417

Ciascun coerede può agire per recuperare i crediti del de cuius facendo valere l’intero credito ereditario o anche la sola parte di

La distanza minima tra pareti finestrate di 10 metri prevista dal DM 1444/68 è inderogabile.

Consiglio di Stato, sez. IV, 31 marzo 2015, n. 1670

«La distanza minima fissata dall’art. 9 d.m. 2 aprile 1968 n.1444 di dieci metri dalle pareti finestrate è volta alla

Giurisdizione ordinaria per le controversie relative alla liquidazione del TFR a favore dei...

Consiglio di Stato, sez. VI, 2 maggio 2007, n. 1907

1. Le controversie relative alla liquidazione del trattamento di fine rapporto erogato in favore del personale degli Enti locali sono

Notificazione non andata a buon fine per causa non imputabile al notificante, quanto tempo per...

Cassazione civile, sez. II, 28 novembre 2017, n. 28388

Notificazione non andata a buon fine per causa non imputabile al notificante, rinnovo tempestivo della notifica per conservare gli effetti

Le spese necessarie ad evitare il crollo dell’immobile soggetto ad espropriazione forzata vanno...

Cassazione civile, sez. III, 22 giugno 2016, n. 12877

Dispone l’art. 8, primo comma, del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, art. 8 “Ciascuna parte provvede alle spese degli

L’amministrazione tributaria deve effettuare le notifiche presso il domicilio eletto dal...

Cassazione civile, sez. V tributaria, 16 marzo 2011, n. 6114

Ai sensi dell’art. 60, lett. d) del D.P.R. n. 600 del 1973, è facoltà del contribuente quella di eleggere domicilio

L’inammissibilità del ricorso in materia di previdenza per omessa dichiarazione del valore della...

Corte Costituzionale, 20 novembre 2017, n. 241

Incostituzionale l’ultimo capoverso dell’art 152 disp. att. c.p.c. essendo eccessiva la sanzione dell’inammissibilità del ricorso in materia di previdenza per

L’alito vinoso del conducente e la grave portata dell’incidente non consentono di ritenere...

Cassazione penale, sez. IV, 17 gennaio 2013, n. 2568

Un conducente viene condannato in primo grado e in appello per il reato di guida in stato di ebrezza, in