Le associazioni di tutela ambientale sono legittimate a contestare i piani urbanistici se vi è pericolo per l’ambiente

TAR Abruzzo, sez. I, 10 settembre 2018, n. 362

28
5.00 - 1 voto
Le associazioni di tutela ambientale sono legittimate a contestare i piani urbanistici se vi è pericolo per l’ambiente

Le associazioni di tutela ambientale riconosciute hanno piena legittimazione a contestare la conformità dei piani urbanistici con quelli sovraordinati quando il gravame persegua la conservazione dell’ambiente suscettibile di trasformazione in attuazione del piano impugnato.
Nella fattispecie tutte le associazioni ricorrenti erano comprese nell’elenco allegato al decreto Ministeriale 9 luglio 2012, n. 480 ricognitivo delle Associazioni di protezione ambientale, sicché, trattandosi di Associazioni a carattere nazionale riconosciute, è stata ritenuta incontestabile la loro legittimazione a ricorrere nelle controversie che (come quella in questione) aventi ad oggetto l’interesse alla tutela dell’ambiente (cfr. Consiglio di Stato, VI, 20 maggio 2005, n. 2534).
Sussiste altresì la piena legittimazione di dette associazioni a contestare la conformità dei piani urbanistici con quelli sovraordinati quando il gravame persegua, come nella controversia in decisione, la conservazione dell’ambiente suscettibile di trasformazione in attuazione del piano impugnato (cfr. Consiglio di Stato, Sez. IV 14 aprile 2011 n. 2329).