Detrazione IVA per lavori di ristrutturazione o manutenzione anche su immobili di proprietà di terzi

Cassazione civile, sez. unite, 11 maggio 2018, n. 11533

407
4.12 - 153 voti
Detrazione IVA per lavori di ristrutturazione o manutenzione anche su immobili di proprietà di terzi

“Deve riconoscersi il diritto alla detrazione IVA per lavori di ristrutturazione o manutenzione anche in ipotesi di immobili di proprietà di terzi, purché sia presente un nesso di strumentalità con l’attività d’impresa o professionale, anche se quest’ultima sia potenziale o di prospettiva. E ciò pur se – per cause estranee al contribuente – la predetta attività non abbia poi potuto concretamente esercitarsi”.
Regole che permettono di far salvo il fondamentale principio Europeo del diritto alla detrazione relativamente a beni che sono comunque strumentali all’attività d’impresa subordinatamente alla riscontrata sussistenza della essenziale condizione del nesso di strumentalità dell’immobile che consenta di evitare a chi è nella sostanza un “consumatore finale” di potersi detrarre l’imposta. Un nesso di strumentalità il quale viene meno soltanto quando l’attività economica anche potenziale cui avrebbe dovuto accedere non sia stata intrapresa per circostanze non estranee al contribuente.

Testo integrale della sentenza: Cassazione civile, sez. unite, 11 maggio 2018, n. 11533