Impianti eolici: la distanza minima dagli edifici non si applica a fabbricati abusivi

TAR Campania Salerno, sez.II, 5 marzo 2012, n.433

976
4.12 - 153 voti
Impianti eolici: la distanza minima dagli edifici non si applica a fabbricati abusivi

Il D.M. 10/9/2010 che, nel dettare la misura di mitigazione della distanza di mt. 200 dell’impianto eolico dalle unità abitative, ne specifica la connotazione indicandole in quelle munite di abitabilità, regolarmente censite e stabilmente abitate” ha escluso dal rispetto delle distanze, in quanto non meritevoli di protezione, i fabbricati che, per abusività costruttive o per diversi profili d’irregolarità, non
sono suscettibili di abitabilità per carenza di conformità alla normativa disciplinante il corretto uso del territorio.

Testo integrale della sentenza: TAR Campania Salerno, sez.II, 5 marzo 2012, n.433