Ordinanze contingibili ed urgenti ed adeguatezza dell’istruttoria

Consiglio di Stato, sez. V, 8 maggio 2007, n. 2109

802
4.12 - 153 voti
Ordinanze contingibili ed urgenti ed adeguatezza dell’istruttoria

Il potere sindacale di emanare ordinanze contingibili e urgenti di cui agli artt. 50 comma 5 e 54 comma 2, d.lgs. 18 agosto 2000 n. 267  – per cui è possibile l’imposizione di obblighi di fare a carico dei destinatari – non può prescindere dalla sussistenza di una situazione di effettivo e concreto pericolo per l’incolumità pubblica, la quale non sia fronteggiabile con gli ordinari strumenti di amministrazione attiva, debitamente motivata ed a seguito di approfondita istruttoria.

Art. 50, comma 5 – TUEL D.Lgs. 267/2000
In particolare, in caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale le ordinanze contingibili e urgenti sono adottate dal sindaco, quale rappresentante della comunità locale. Le medesime ordinanze sono adottate dal sindaco, quale rappresentante della comunità locale, in relazione all’urgente necessità di interventi volti a superare situazioni di grave incuria o degrado del territorio, dell’ambiente e del patrimonio culturale o di pregiudizio del decoro e della vivibilità urbana, con particolare riferimento alle esigenze di tutela della tranquillità e del riposo dei residenti, anche intervenendo in materia di orari di vendita, anche per asporto, e di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche. Negli altri casi l’adozione dei provvedimenti d’urgenza, ivi compresa la costituzione di centri e organismi di referenza o assistenza, spetta allo Stato o alle regioni in ragione della dimensione dell’emergenza e dell’eventuale interessamento di più ambiti territoriali regionali.

Art. 54, comma 2 – TUEL D.Lgs. 267/2000
2. Il sindaco, nell’esercizio delle funzioni di cui al comma 1, concorre ad assicurare anche la cooperazione della polizia locale con le Forze di polizia statali, nell’ambito delle direttive di coordinamento impartite dal Ministro dell’interno – Autorità nazionale di pubblica sicurezza.