Brevetto di procedimento chimico: preuso

Cassazione civile, sez. I, 5 aprile 2012, n. 5497

638
4.12 - 153 voti
Brevetto di procedimento chimico: preuso

In tema di limitazioni del diritto di brevetto la Corte ha tracciato le linee interpretative del cosiddetto “preuso aziendale”, ai sensi dell’art. 68, comma 3, del Codice della proprietà industriale, stabilendo che il preutente ha diritto di continuare ad usare l’unitario procedimento, dal momento che egli per primo lo ha adoperato, restando peraltro commisurata la sua facoltà di uso all’anno antecedente la prima protezione brevettuale da altri ottenuta, sebbene il titolare giuridico abbia proceduto a doppia registrazione. Ha, inoltre, precisato la Corte che la legge individua, quale parametro, l’uso endoanziendale, mentre non considera l’esito commerciale del prodotto di quell’uso.

Massima tratta da: Massimario della Corte di Cassazione