Il proprietario del fondo in caso di incendio è responsabile della sua propagazione ai fondi limitrofi

Cassazione civile, sez. III, 7 febbraio 2011, n. 2962

868
4.12 - 153 voti
Il proprietario del fondo in caso di incendio è responsabile della sua propagazione ai fondi limitrofi

«In tema di responsabilità per i danni cagionati da coste in custodia ex art. 2051 c.c., il proprietario di un fondo dal quale si propaga un incendio che si diffonda nel fondo limitrofo, invadendolo, è responsabile dei danni cagionati a quest’ultimo, qualora non dimostri il caso fortuito; assumendo rilievo, a riguardo, non la circostanza che in quel fondo si sia originato l’incendio, bensì la sua situazione obiettivamente idonea ad alimentare, con accentuato dinamismo, la propagamento dalle fiamme».