Usura: il superamento del tasso soglia riguarda anche gli interessi moratori

Cassazione civile, sez. VI, 6 marzo 2017, n. 5598

Usura: il superamento del tasso soglia riguarda anche gli interessi moratori

Riferimenti

La verifica del superamento del tasso soglia oltre il quale gli interessi devono essere considerati usurari deve riguardare sia gli interessi corrispettivi che quelli moratori.

In tema di contratto di mutuo, l’art. 1 della legge n. 108 del 1996 (che ha modificato l’art. 644 del codice penale) prevede la fissazione di un tasso soglia al di là del quale gli interessi pattuiti debbono essere considerati usurari. Tale tasso soglia riguarda sia gli interessi corrispettivi che quelli moratori.
Nella specie, la S.C. ha cassato la sentenza impugnata che, in sede di opposizione allo stato al passivo e con riferimento al credito insinuato da una banca, aveva escluso la possibilità di ritenere usurari gli interessi relativi a due contratti di mutuo in ragione della non cumulabilità degli interessi corrispettivi e di quelli moratori.

Chiedi una consulenza legale su questo argomento

Leggi il testo completo della sentenza: Cassazione civile, sez. VI, 6 marzo 2017, n. 5598