Iscrizione elenco avvocati gratuito patrocinio

417
5.00 / 5 - 1 voto
 Iscrizione elenco avvocati gratuito patrocinio

Requisiti per l’iscrizione nell’elenco degli Avvocati per il Patrocinio a spese dello Stato. Domande entro il 31 gennaio.

Il 17 marzo 2005 è entrata in vigore la Legge 24 febbraio 2005, n. 25 (pubblicata nella G.U. n. 50 dei 2.03.2005), che ha apportato rilevanti modifiche al Testo Unico sulle spese di Giustizia (D.P.R. 115/2002) ivi compresa la regolamentazione del patrocinio a spese dello Stato.
Quanto ai requisiti per l’iscrizione nell’elenco degli Avvocati per il patrocinio a spese dello Stato sono state apportate le seguenti modifiche:
É stata ridotta da sei a due anni l’anzianità di iscrizione all’Albo degli Avvocati necessaria per l’inserimento negli Elenchi dei difensori abilitato al patrocinio a spese dello Stato;
É stato previsto che è ostativa all’iscrizione solo l’irrogazione, nei cinque anni precedenti la domanda, di sanzione disciplinare più grave dell’avvertimento.

Termine per la presentazione della domanda di iscrizione

L’elenco pubblico degli Avvocati abilitati al Patrocinio a spese dello Stato, ai sensi dell’art. 81 del D.P.R. 30.05.2002 n. 115 (T.U. spese di Giustizia), è rinnovato ogni anno, entro il 31 gennaio. Detto elenco si trova presso tutti gli uffici giudiziari situati nel territorio di ciascuna provincia.
Sempre entro il termine perentorio del 31 gennaio gli avvocati interessati all’iscrizione devono presentare domanda presso il locale consiglio dell’Ordine degli avvocati di appartenenza.

Cosa indicare nella domanda di iscrizione

Al fine dell’iscrizione nei vari elenchi per il gratuito patrocinio, distinti per materia, l’avvocato dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità:

  • In quale fra gli albi civile, penale, amministrativo, contabile, tributario e di volontaria giurisdizione intende essere inserito;
  • La data di iscrizione all’Albo degli Avvocati, in modo che possa essere verificata l’anzianità minima di iscrizione non inferiore a due anni;
  • Di avere i requisiti dell’attitudine e dell’esperienza professionale e specifica previsti dall’art. 81, comma 2 punti a), b), e) del D.P.R. 115/2002.

Requisiti per l’iscrizione negli elenchi del gratuito patrocinio

La prova di aver maturato i requisiti di attitudine e di esperienza professionale previsti dalla legge per l’iscrizione in ogni specifico elenco per materia può essere assolta alternativamente dimostrando di aver patrocinato un certo numero di procedimenti oppure di aver partecipato ad un certo numero di eventi formativi.
La prova di avere i requisiti dell’attitudine e dell’esperienza professionale e specifica previsti dall’art. 81, comma 2 punti a), b), e) del D.P.R. 115/2002 può quindi essere alternativamente assolta:

A) Con la dimostrazione, anche tramite autocertifìcazione, di aver patrocinato negli ultimi due anni un numero minimo di procedimenti come di seguito indicato, a seconda dell’Albo in cui si chiede l’iscrizione:

  • Civile: minimo 10 procedimenti civili, dei quali almeno 5 obbligatoriamente dovranno essere stati promossi innanzi all’autorità Giudiziaria Ordinaria mentre altri 5 potranno essere anche procedimenti di negoziazione assistita o di mediazione conclusi a seguito dell’adesione delle parti interessate, a prescindere dall’esito degli stessi.
  • Penale: minimo 10 processi penali
  • Amministrativo: minimo 5 procedimenti.
  • Tributario: minimo 5 procedimenti dei quali non più di due potranno essere dei procedimenti di mediazione effettivamente intrapresi a prescindere dall’esito degli stessi.
  • Volontaria giurisdizione: minimo 5 procedimenti dei quali non più di 2 potranno essere procedimenti di negoziazione assistita, conclusi a seguito dell’adesione delle parti interessate, a prescindere dall’esito degli stessi.

B) Con la dimostrazione dì aver partecipato ad eventi formativi nel biennio, con riferimento alla materia oggetto dell’elenco nel quale si chiede di essere iscrìtti, che abbiano fatto maturare:

  • Civile: almeno 20 crediti annuali in diritto e procedura civile, di cui almeno 10 in materia processuale civile;almeno 20 crediti annuali in diritto e procedura penale, di cui almeno 10 in materia processuale penale;
  • Penale: almeno 10 crediti annuali in diritto e procedura amministrativa, di cui almeno 5 in materia processuale:
  • Tributario: almeno 10 crediti annuali in diritto e procedura tributaria;
  • Volontaria giurisdizione: almeno 10 crediti annuali in materia di volontaria giurisdizione.

In ogni caso per l’iscrizione nei suddetti elenchi degli avvocati abilitati al gratuito patrocinio occorrerà non aver riportato sanzioni sanzioni disciplinari o di non avere sanzioni disciplinari più gravi dell’avvertimento nei cinque anni precedenti la domanda.

La domanda di iscrizione va presentata una sola volta e pertanto l’avvocato che sia già iscritto in un determinato elenco e non intende cancellarsi non deve presentare alcuna domanda.

Articolo 81 – D.P.R. 115/2002
Elenco degli avvocati per il patrocinio a spese dello Stato
1. L’elenco degli avvocati per il patrocinio a spese dello Stato è formato dagli avvocati che ne fanno domanda e che siano in possesso dei requisiti previsti dal comma 2.
2. L’inserimento nell’elenco è deliberato dal consiglio dell’ordine, il quale valuta la sussistenza dei seguenti requisiti e condizioni:
a) attitudini ed esperienza professionale specifica, distinguendo tra processi civili, penali, amministrativi, contabili, tributari ed affari di volontaria giurisdizione;
b) assenza di sanzioni disciplinari superiori all’avvertimento irrogate nei cinque anni precedenti la domanda;
c) iscrizione all’Albo degli avvocati da almeno due anni.
3. È cancellato di diritto dall’elenco l’avvocato per il quale è stata disposta una sanzione disciplinare superiore all’avvertimento.
4. L’elenco è rinnovato entro il 31 gennaio di ogni anno, è pubblico, e si trova presso tutti gli uffici giudiziari situati nel territorio di ciascuna provincia.