domenica 23 Febbraio 2020
Home Giurisprudenza

Giurisprudenza

Massime giurisprudenziali, commenti ed estratti di sentenze, approfondimenti sulle novità della giurisprudenza.

«A norma dell’art. 116 d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, “l’onorario e le spese spettanti al difensore di ufficio sono liquidati dal magistrato nella misura e con le modalità previste dall’art. 82, ed è ammessa opposizione ai sensi dell’art. 84, quando il difensore dimostra di avere esperito inutilmente le...
«In tema di imposte sui redditi, l’art. 2, comma 9, D.L. n. 853/1984, convertito nella legge n. 17/1985, nel prevedere per le imprese in contabilità semplificata (relativamente agli anni 1985, 1986 e 1987) la determinazione forfetaria del reddito d’impresa, consente, tuttavia, agli uffici finanziari di procedere ad accertamento induttivo...
La pena non deve tradursi in un trattamento inumano e degradante per il detenuto in cattivo stato di salute, il quale ha diritto ad un’esistenza compatibile con la restrizione carceraria e ad una morte dignitosa. Deve quindi essere compiuta una valutazione complessiva dello stato di salute del detenuto, avuto...
La ragazza muore soffocata da una sciarpa alla guida del go-kart: la responsabilità penale è del titolare del kartodromo. Questo è quanto ritenuto dalla Corte di Cassazione Penale con sentenza n. 2343/14 del 20 gennaio 2014 di fronte al caso di una ragazza che muore all’interno di un kartodromo, soffocata...
In tema di peculato rientrano nella categoria dei beni mobili oggetto di possibile appropriazione anche i beni immateriali come ad esempio una banca dati. In tema di peculato, la Sesta Sezione della Corte di Cassazione ha specificato che rientrano nella categoria dei beni mobili oggetto di possibile appropriazione da parte...
La controversia sottesa alla sentenza epigrafata atteneva l’ammissibilità -o meno- di un ricorso in ottemperanza proposto al fine di ottenere l’esecuzione coatta di un Decreto del Presidente della Regione siciliana reso, in sede di decisione di ricorso straordinario, ex art. 23 4° comma dello Statuto regionale approvato con R.D.Lgs....
L’amministratore di condominio, in base al disposto dell’art. 1131 c.c., comma 2 e 3, può anche autonomamente costituirsi in giudizio ovvero impugnare la sentenza sfavorevole, nel quadro generale di tutela (in via d’urgenza) di quell’interesse comune che integra la ratio della figura dell’amministratore di condominio e della legittimazione passiva...
Nell’ambito dei contratti di credito al consumo, il consumatore ha diritto di procedere contro il creditore nell’ipotesi di mancata esecuzione o di esecuzione non conforme del contratto, anche qualora esso non rechi menzione del bene o della prestazione di servizi finanziati. A norma della direttiva 87/102/CEE del 22 dicembre 1986 relativa...
Il ricorso per cassazione manifestamente infondato può essere causa di responsabilità processuale aggravata ex art 96 c.p.c. Il ricorso per Cassazione completamente infondato può essere causa di responsabilità processuale aggravata, dovendosi ritenere superato l’orientamento secondo cui la mera infondatezza in diritto delle tesi prospettate in sede di legittimità non può...
I cittadini dell’Unione europea economicamente inattivi che si recano in un altro Stato membro con l’unico fine di beneficiare di un aiuto sociale possono essere esclusi da talune prestazioni sociali. In Germania, gli stranieri che si recano nel territorio nazionale al fine di ottenere un aiuto sociale o il cui...

Social

43,415FansMi piace
6,889FollowerSegui
854FollowerSegui