Apertura di un varco nel muro perimetrale del condominio verso altro edificio confinante di proprietà esclusiva

É illegittima l’apertura di un varco praticata da un condomino nel muro perimetrale dell’edificio condominiale verso altro edificio confinante di sua proprietà esclusiva.
Tale operazione, spiega la Corte, alterando la destinazione del muro perimetrale mediante un’apertura destinata a consentire un passaggio, comporta la costituzione di un peso sul muro comune. Trattandosi della costituzione di una vera e propria servitù in favore di soggetti estranei al condominio si rende necessario il consenso scritto di tutti i condomini. Si conferma quindi il precedente consolidato orientamento (cfr. sentt. nn. 2773793; 360/95).

Apertura di un varco nel muro perimetrale del condominio verso altro edificio confinante di proprietà esclusiva

Cassazione civile, sez. II, 19 aprile 2006, n. 9036

1018
4.12 / 5 - 0 voti