Competenze legali dimezzate se la causa è facile ed è iniziata (ma non ultimata) prima del DM 140/2012.

Cassazione civile, sez. VI, 7 luglio 2015, n. 14084

397
4.12 / 5 - 0 voti
 Competenze legali dimezzate se la causa è facile ed è iniziata (ma non ultimata) prima del DM 140/2012.

Il DM 140/2012 recante i parametri per la liquidazione delle attività degli avvocati va applicato anche alle cause iniziate anteriormente alla sua entrata in vigore, purché non completate. Non solo, in applicazione del predetto decreto, il giudice nella liquidazione deve tenere conto della riduzione fino alla metà delle competenze, in considerazione della semplicità della causa.
É dunque legittima la riduzione al 50% delle competenze legali, in considerazione della semplicità della causa, anche per i giudizi iniziati prima del 2012.
In virtù dell’art. 41 del DM 20 luglio 2012 n. 140, che è applicazione dell’art. 9 comma II, d.l. 1/12 (conv. in legge 27/12), i nuovi parametri sono da applicare ogni qual volta la liquidazione giudiziale intervenga in un momento successivo alla data di entrata in vigore del predetto decreto e si riferisca al compenso di un professionista che, a quella data, non abbia ancora completato la propria prestazione professionale, ancorché tale prestazione abbia avuto inizio e si sia in parte svolta in epoca precedente, quando ancora erano in vigore le tariffe professionali abrogate.
Ne deriva che le tariffe abrogate possono trovare ancora applicazione qualora la prestazione professionale di cui si tratta si sia completamente esaurita sotto il vigore delle precedenti tariffe. Deve invece applicarsi il DM 140/2012 con riferimento a prestazioni professionali (iniziatesi prima, ma) ancora in corso quando detto decreto è entrato in vigore ed il giudice deve procedere alla liquidazione del compenso.