Ferie non godute: prescrizione del compenso sostitutivo

Cassazione civile, sez. lavoro, 11 maggio 2011, n. 10341

470
4.12 / 5 - 90 voti
 Ferie non godute: prescrizione del compenso sostitutivo

Il compenso sostitutivo per le ferie non godute è soggetto alla prescrizione decennale ex art. 2946 cod. civ.

La Cassazione con la sentenza in esame riconosce all’indennità sostitutiva delle ferie non godute natura risarcitoria, con la precisazione che tale indennità è pur sempre correlata ad un inadempimento contrattuale del datore di lavoro, che obbliga quest’ultimo, quando l’adempimento in forma specifica sia divenuto impossibile, al risarcimento del danno, coincidente con la retribuzione dovuta per il lavoro prestato nei giorni destinati alle ferie o al riposo, fatti salvi eventuali ulteriori danni subiti dal lavoratore a seguito del mancato ristoro delle energie psico-fisiche.
Tale emolumento è soggetto alla prescrizione ordinaria decennale prevista dall’art. 2946 cod.civ. e non già a quella quinquennale ex art. 2947 CC concernente la prescrizione del diritto al risarcimento del danno per responsabilità aquiliana.

Testo integrale della sentenza:

Cassazione civile, sez. lavoro, 11 maggio 2011, n. 10341