Il giudicato formatosi sul debito relativo agli accessori della somma principale (dedotto) copre anche la determinazione di tale somma (deducibile).

Cassazione civile, sez. lavoro, 16 aprile 2008, n. 9978

1028
4.12 / 5 - 0 voti
 Il giudicato formatosi sul debito relativo agli accessori della somma principale (dedotto) copre anche la determinazione di tale somma (deducibile).

Il principio di diritto in base al quale può ritenersi formato un giudicato implicito tutte le volte in cui tra la questione risolta espressamente (giudicato esplicito) e quella risolta implicitamente sussista un rapporto indissolubile di dipendenza, nel senso che l’accertamento contenuto nella motivazione della sentenza investe anche quelle questioni che costituiscono la necessaria premessa o il presupposto logico-giuridico della decisione, ha trovato applicazione nel caso di specie in materia di liquidazione del TFR.
In particolare il giudicato formatosi sul debito relativo agli accessori alla somma principale ovvero interessi legali e rivalutazione monetaria in riferimento al tardivo pagamento del TFR, copre anche la determinazione del TFR stesso per cui resta preclusa una nuova domanda volta ad ottenere una riliquidazione della prestazione medesima, sebbene fondata su ragioni non dedotte nel precedente giudizio ma tuttavia deducibili.
Pertanto, nel momento stesso in cui si è specificato l’importo del TFR, rispetto al quale sono stati richiesti rivalutazione ed interessi, detto importo rappresenta la base di riferimento non più suscettibile di modifica per effetto del giudicato formatosi su di esso.

Testo integrale della sentenza:

Cassazione civile, sez. lavoro, 16 aprile 2008, n. 9978