Arruolamenti nella GDF: il giudizio tecnico-sanitario emesso dalla Commissione medica è insindacabile dal giudice di legittimità.

Consiglio di Stato, sez. IV, 27 dicembre 2007, n. 6685

822
4.12 / 5 - 0 voti
 Arruolamenti nella GDF: il giudizio tecnico-sanitario emesso dalla Commissione medica è insindacabile dal giudice di legittimità.

La valutazione di idoneità fisica del candidato, prodromica all’arruolamento, rientra in un giudizio di tipo tecnico demandato esclusivamente all’Amministrazione, di talché non può essere sindacata dal Giudice della legittimità, se non quando siano violate regole procedimentali ovvero risulti ictu oculi arbitraria, illogica o abnorme.

«la valutazione dell’idoneità fisica di un soggetto costituisce un giudizio di tipo tecnico che è demandata esclusivamente all’Amministrazione che intende avvalersi delle eventuali prestazioni del candidato, per cui solo alla medesima può essere attribuito il potere di effettuare la predetta relativa valutazione; essa poi, essendo una valutazione di merito, non può essere sindacata dal giudice della legittimità, se non quando siano violate regole procedimentali ovvero risulti, ictu oculi, arbitraria, illogica o abnorme (vale a dire nel caso la stessa possa essere considerata tale anche da soggetti non specificamente versati nella materia), estremi tutti che, peraltro, non si rinvengono nel caso di specie».