Incidente stradale: possono essere richiesti i danni successivi alla transazione ?

Cassazione civile, sez. III, 31 maggio 2005, n. 11592

1042
4.79 / 5 - 79 voti
 Incidente stradale: possono essere richiesti i danni successivi alla transazione ?

Il danneggiato in un incidente stradale può chiedere il risarcimento dei danni alla persona che si sono manifestati successivamente alla transazione

Il soggetto danneggiato a seguito di un incidente stradale, il quale abbia transatto la lite con l’assicuratore del responsabile può sempre chiedere il risarcimento dei soli danni alla persona manifestatisi successivamente e non prevedibili al momento della transazione, quand’anche le parti abbiano fatto riferimento ai danni futuri (Cass. 5 agosto 1997 n.7215; cfr., per la esclusione dalla transazione dei soli danni non ancora manifestatisi né prevedibili, Cass. 26 aprile 1996 n.3888).
Come argomentato nella richiamata sentenza n.7215/1997, infatti, i danni non ancora manifestatisi e non ragionevolmente prevedibili sono estranei alla transazione (o al giudicato) e possono essere richiesti successivamente al loro manifestarsi, quand’anche le parti abbiano fatto riferimento ai danni futuri (cfr. anche, a conferma di un orientamento non più modificato, Cass., nn. 3903 del 1977 e 5576 del 1984).

Vedi anche:

Testo integrale della sentenza:

Cassazione civile, sez. III, 31 maggio 2005, n. 11592

Articoli correlati