Limiti ai campi magnetici da parte del Comune

TAR Toscana, sez. II, 14 febbraio 2011, n. 299

739
5.00 / 5 - 1 voto
 Limiti ai campi magnetici da parte del Comune

Elettosmog: il Comune non può imporre limiti ai campi magnetici diversi da quelli previsti dallo Stato.

«Il potere regolamentare comunale non può spingersi fino al punto di introdurre limiti generalizzati di esposizione ai campi magnetici diversi da quelli previsti dallo Stato, ovvero di costituire deroghe pressoché generalizzate rispetto a tali limiti statali per il tramite di generalizzate interdizioni localizzative, essendo al più consentita l’individuazione di specifiche e diverse misure precauzionali, la cui idoneità al fine della “minimizzazione” emerga dallo svolgimento di compiuti ed approfonditi rilievi istruttori sulla base di risultanze di carattere scientifico (così, fra le altre, Cons. Stato, sez. VI, 16 dicembre 2009, n. 8103)».