Opposizione agli atti esecutivi a vendita già compiuta: inammissibile ai sensi dell’art. 2929 cod.civ.

Cassazione civile, sez. III, 1 aprile 2010, n. 7991

446
4.12 / 5 - 79 voti
 Opposizione agli atti esecutivi a vendita già compiuta: inammissibile ai sensi dell’art. 2929 cod.civ.

«Va dichiarata inammissibile, senza necessità di un esame sul merito, l’opposizione agli atti esecutivi con cui il debitore denunzi un vizio formale verificatosi prima della vendita, qualora essa sia proposta dopo che la vendita è già stata compiuta, atteso che la disposizione di cui all’art. 2929 cod. civ., dispone che la nullità degli atti esecutivi che hanno preceduto il trasferimento non ha effetto riguardo all’acquirente o all’assegnatario, salvo il caso di loro collusione con il creditore procedente (conf. Cass. civ., 3, 30 maggio 2007, n. 12732)».
La medesima norma prevede altresì al secondo periodo dell’unico comma di cui si compone che “Gli altri creditori non sono in nessun caso tenuti a restituire quanto ricevuto per effetto dell’esecuzione”.

Testo integrale della sentenza:

Cassazione civile, sez. III, 1 aprile 2010, n. 7991