Al praticante avvocato abilitato al patrocinio non sono applicabili gli studi di settore

Cassazione civile, sez. V tributaria, 21 settembre 2010, n. 19951

944
4.12 / 5 - 79 voti
 Al praticante avvocato abilitato al patrocinio non sono applicabili gli studi di settore

Al praticante avvocato abilitato al patrocinio non sono applicabili gli studi di settore per il solo fatto che questi abbia altresì provveduto a dotarsi di partita Iva. È infatti palesemente illogico ritenere che sia sufficiente l’apertura della partita Iva, perché siano assicurati clienti, ricavi e redditi, dal momento che l’attività di gestione dello studio inizia con il conseguimento del titolo professionale preliminarmente necessario.