RC Auto: legittima la clausola che esclude la copertura assicurativa per i terzi trasportati se chi guida è in stato di ebbrezza

Cassazione civile, sez. III, 23 agosto 2018, n. 21027

392
4.79 / 5 - 79 voti
 RC Auto: legittima la clausola che esclude la copertura assicurativa per i terzi trasportati se chi guida è in stato di ebbrezza

RC auto: è valida la clausola che esclude la copertura per i terzi trasportati se chi guida è sotto effetto di alcool o stupefacenti

In materia di polizze assicurative per responsabilità civile automobilistica deve ritenersi valida la clausola contrattuale che non prevede copertura per i terzi trasportati se chi guida è in stato di ebbrezza oppure è stato sanzionato per la violazione degli articoli 186 e 187 del Codice della strada.
Inoltre, con riferimento alla fattispecie, è stato ritenuto che la clausola delle condizioni generali del contratto assicurativo – che prevedeva l’inoperatività della polizza in caso di guida in stato di ebbrezza – non necessitava dell’accertamento l’accertamento giudiziale in sede penale del preteso offuscamento alcolico.A tale riguardo è stato osservato che se si fosse voluto imporre il previo accertamento del giudice penale lo si sarebbe enunciato esplicitametne nel contratto.

Testo integrale della sentenza:

Cassazione civile, sez. III, 23 agosto 2018, n. 21027