Reati edilizi: sospensione della pena subordinata alla demolizione

Cassazione penale, sez. III, 8 febbraio 2019, n. 6243

460
0.00 - 0 voti
 Reati edilizi: sospensione della pena subordinata alla demolizione

Reati edilizi: la sospensione della pena per esecutore e direttore dei lavori non può essere subordinata alla demolizione del manufatto abusivo

«In tema di reati edilizi, il giudice, nel disporre la condanna dell’esecutore e/o del direttore dei lavori per il reato di cui all’art. 44 del d.P.R. n. 380/2001, non può subordinare il beneficio della sospensione condizionale della pena alla effettiva eliminazione delle opere abusive, in quanto solo il proprietario, ai sensi dell’art. 31 del citato d.P.R., può ritenersi soggetto passivamente legittimato rispetto all’ordine di demolizione, non estendendosi quindi il relativo obbligo anche al direttore dei lavori».