Nei parcheggi riservati alle forze dell’ordine la sosta non è consentita neppure ai disabili.

Cassazione Civile, sez. II, 14 agosto 2007, n. 17689

912
0.00 / 5 - 0 voti

Le autorizzazioni relative alla circolazione stradale, rilasciate a soggetti dichiaratamente invalidi e riconosciuti tali, tendono a garantire loro la maggiore mobilità possibile, coniugando le esigenze di una particolare categoria di cittadini con l’interesse generale.
In ossequio a tale principio la S.C. ha ritenuto che la sosta nelle aree riservate a peculiari categorie deputate alla tutela dell’ordine e della pubblica incolumità non sia in alcun modo consentia a soggetti estranei, anche se disabili, in ragione del fatto che, diversamente, sarebbe alto il rischio di serio intralcio all’opera di dette categorie, con evidenti ricadute negative su beni quali l’ordine e la sicurezza oltre che l’incolumità pubblica.