La stampa della pagina di tracciatura online della raccomandata non sostituisce l’avviso di ricevimento

Cassazione civile, sez. VI, 08 novembre 2012, n. 19387

949
0.00 / 5 - 0 voti

Con ordinanza 19387 del 2012 la Cassazione ha dichiarato inammissibile un ricorso in quanto non era stato allegato al medesimo l’avviso di ricevimento né era stato depositato unitamente con la memoria difensiva né con altro atto fino alla data dell’adunanza della Corte in camera di consiglio di cui all’art. 380 bis cod. proc. civ..
Il ricorrente si era limitato ad allegare al ricorso il foglio stampato dal servizio on line di Poste italiane che non è tuttavia sufficiente a provare l’avvenuto compimento del procedimento notificatorio con la ricezione dell’atto da parte del destinatario e dunque l’instaurazione del contradditorio. È infatti espressamente indicato nello stesso foglio che l’indicazione della data di consegna della raccomandata ivi contenuta non fa fede della consegna reale.
Ne consegue che solamente il timbro postale recato dal  vale come prova della notifica. Considerata l’assenza dell’attività difensiva dell’intimato, in linea con il principio di diritto già espresso dalla stessa Corte (Cass. S.U. n. 627/08), il ricorso viene dichiarato inammissibile non essendo consentita la concessione di un termine per il deposito e non ricorrendo i presupposti per la rinnovazione della notificazione ai sensi dell’art. 291 cod. proc. civ..

Articoli correlati