Appalti pubblici, agevolazioni per le imprese verdi munite di registrazione Emas o Ecolabel.

602
0.00 / 5 - 0 voti

Sarà ridotta del 20% la cauzione a corredo dell’offerta per gli operatori economici che partecipano ad appalti pubblici e sono muniti di registrazione Emas o Ecolabel. Il bonus sarà esteso anche alla garanzia di esecuzione, prestata dall’aggiudicatario e, negli appalti pubblici di forniture e negli affidamenti di servizi, diventeranno obbligatori anche i cosiddetti criteri ambientali minimi (Cam, definiti ai sensi del decreto interministeriale 11 aprile 2008). Il costo di prodotti e dei servizi non sarà più riferito al mero prezzo di acquisto, ma al costo che il bene ha nel suo ciclo di vita. I nuovi criteri saranno vincolanti nei bandi e nei documenti di gara relativi agli acquisti della p.a., a partire dalla ristorazione collettiva e dalle derrate alimentari. Si tratta delle principali novità contenute in un disegno di legge collegato alla legge di stabilità, esaminato in via preliminare dal consiglio dei ministri. Il testo reca disposizioni per promuovere misure di green economy e di contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali. Il Collegato estende anche il ventaglio applicativo del principio di responsabilità in capo al produttore di rifiuti, che ricadrà anche sui proprietari di navi che trasportano carichi inquinanti.

Articoli correlati