Bonifico istantaneo (instant payment) dal prossimo novembre nei paesi dell’Eurozona

Bonifico istantaneo (instant payment) dal prossimo novembre nei paesi dell’Eurozona

Riferimenti

Bonifico istantaneo (instant payment) dal 21 novembre nei paesi dell’Eurozona. Trasferimento di somme fino a 15000 euro in soli 10 secondi.

Dal 21 novembre in Italia e in tutti i paesi l’Eurozona sarà possibile effettuare il bonifico istantaneo, in inglese “instant payment”. Si tratta di una forma di bonifico bancario urgente che prevede il trasferimento delle somme di denaro in soli 10 secondi in qualsiasi momento della giornata ed inclusi il sabato e la domenica (24/7/365).
Il servizio di pagamento basato sul nuovo schema SEPA Instant Credit Transfer (“SCT Inst”) dello European Payment Council (EPC).
Condizione per effettuare il bonifico istantaneo è che avvenga tra due soggetti titolari di Conti Correnti in area SEPA (34 nazioni coinvolte) e per un importo massimo di 15.000 Euro a transazione. Il sistema consente al beneficiario di ricevere l’effettiva disponibilità dell’importo trasferito, entro un lasso temporale che non supera i 10 secondi.
Il bonifico istantaneo, oltre alla velocità, si caratterizza per il costo superiore al normale bonifico. I costi elevati dipendono dalle risorse economiche messe a disposizione dagli istituti bancari per la modifica dei sistemi di pagamento per renderli immediati.
Inoltre i costi saranno a carico sia della parte che dispone il trasferimento delle somme che di quella che le riceve.
Per far si che il bonifico avvenga in tempi così brevi l’istituto di credito dovrà essere in grado di mandare a buon fine o rifiutare il bonifico in pochi secondi. Inoltre la banca dovrà attuare in pochi secondi i controlli automatici sull’antiriciclaggio, antiterrorismo, paesi black list devono avvenire in pochissimo tempo. Questo significa che la gestione dei conti correnti dovrà essere in tempo reale (anche per misurare la solvibilità).
Le banche che hanno iniziato la sperimentazione del nuovo sistema hanno preannunciato la possibilità di far pagare le commissioni del bonifico anche a chi riceve il denaro, specificando che non esiste alcun vincolo interbarcario che lo vieti. Il costo dell’operazione sarà legato all’importo di cui alla transazione.
Il sistema RT1 è stato sviluppato da Eba Clearing con il supporto di 39 banche europee, tra cui il Gruppo Banca Sella, Intesa Sanpaolo e UniCredit. Le tre banche italiane sono quindi tra le prime in Europa a implementare questo nuovo strumento di pagamento, che permette da subito di ricevere bonifici istantanei da controparti in tutta l’area Sepa.

Chiedi una consulenza legale su questo argomento