Bonus edicole 2019

277
5.00 - 1 voto

Bonus edicole: credito di imposta fino a 2000 euro per agli esercenti attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici.

Il bonus edicole è stato introdotto con la legge di bilancio 2019 (art. 1, commi 806-809 legge n. 145/2018). Si tratta di un credito di imposta spettante per il biennio 2019-2020 agli esercenti attività commerciali che operano esclusivamente nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici.
Il bonus è esteso anche agli esercizi che, anche se non esclusivamente dedicati alla vendita di giornali, rappresentano l’unico punto vendita al dettaglio di tali prodotti nel comune di riferimento. É infatti tipico nei piccoli comuni che un unico esercizio commerciale sia al tempo stesso adibito a bar edicola e tabacchi.

In cosa consiste il bonus edicole

Si tratta di un credito d’imposta parametrato agli importi pagati a titolo di IMU, TASI, Cosap e TARI con riferimento ai locali dove si svolge la medesima attività di vendita di giornali, riviste e periodici al dettaglio, nonché ad altre eventuali spese di locazione o ad altre spese che saranno individuate con apposito Dpcm entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di bilancio.

Il credito d’imposta  è stabilito nella misura massima di 2.000 euro e nel limite di spesa di 13 milioni di euro per l’anno 2019 e di 17 milioni di euro per l’anno 2020 Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, mediante modello F24.