Sbarchi di migranti secondo i dati del Ministero dell’Interno solo in gennaio sbarcati in 1751

225
5.00 / 5 - 1 voto
 Sbarchi di migranti secondo i dati del Ministero dell’Interno solo in gennaio sbarcati in 1751

Il Ministero dell’interno ha diffuso i dati sugli sbarchi di migranti nel primo mese del 2020.
Grazie alla nuova guida del ministro Lamorgese, dal 1° gennaio al 3 febbraio 2020, l’Italia può vantare ben 1751 sbarchi di migranti, con un incremento del + 867% rispetto allo stesso periodo del 2019, quando con il ministro Salvini sono sbarcati solo 252 nuovi italiani nel medesimo periodo del 2019.
Si tratta comunque di un risultato modesto se paragonato con gli esaltanti dati del ministro Minniti che ha ricoperto la carica dal 12 dicembre 2016 al 1 giugno 2018. Nel primo mese del 2018 sbarcarono infatti ben 4566 migranti, come si evince dal grafico diffuso dal Ministero.
Decisamente pessimi quindi i risultati del ministero Salvini se paragonati con i risultati conseguiti dai ministri Minniti e Lamorgese. Quest’ultima ha però dovuto ignorare i decreti sicurezza voluti dal predecessore per riuscire a garantire porti aperti e libero accesso a tutte le ONG.
Il ministero ha anche diffuso i dati delle nazionalità dei migranti. Possiamo apprendere con sollievo che quasi nessun migrante scappa dalle guerre ma sono tutti, fortunatamente, migranti economici.
Le nazionalità dichiarate al momento dello sbarco sono infatti le seguenti: Algeria
249; Costa d’Avorio 193; Bangladesh 137; Guinea 99; Tunisia 83; Sudan 73; Somalia 62; Iraq 62; Marocco 61; Eritrea 56; altre 676. Totale 1.751.
Malgrado l’epidemia di coronavirus in corso il Ministero non ha però diffuso dati sui controlli sanitari cui sono stati sottoposti i migranti. Certamente non vi è pericolo sanitario alcuno attesa la grande attenzione che le ONG riservano nella selezione dei propri passeggeri.