Giornata dell’orgoglio dell’Avvocatura: astensione dalle udienze il 23 febbraio 2018

Per la giornata di domani, 23 febbraio 2018, l’Organismo Congressuale Forense ha proclamato l’astensione degli avvocati dalle udienze e da ogni altra attività giudiziaria, in tutte le materie e dinanzi ad ogni organo giurisdizionale.

Si tratta dell’apice della manifestazione denominata “Giornata della dignità e dell’orgoglio dell’Avvocatura e della salvaguardia delle tutele: parliamone prima”, indetta dall’Organismo Congressuale Forense con delibere del 12-13 gennaio scorso.
La manifestazione si è articolata in due fasi: uno a carattere nazionale, il 16 febbraio, ed uno a carattere territoriale su base distrettuale per la mattina del 23 febbraio.
Scopo della manifestazione è informare la cittadinanza e rivendicare una serie di valori “irrinunciabili” connessi all’esercizio della professione forense:
– la salvaguardia della professione forense quale strumento di composizione delle distorsioni sociali e del mercato;
– la irrinunciabilità della tutela giudiziaria dei diritti, anche con la conservazione della giustizia di prossimità;
– l’autonomia e l’indipendenza dell’Avvocatura;
– il diritto ad una “giusta” remunerazione della prestazione professionale.”

Per quanto riguarda l’astensione di domani, come specificato nella comunicazione dell’OCF, la stessa dovrà svolgersi nel rispetto del Codice di Autoregolamentazione dell’Organismo per quanto riguarda le modalità di adesione (articolo 3) e per quanto riguarda le prestazioni indispensabili che andranno comunque garantite ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2, comma 3, della legge numero 146/1990 (articoli 4, 5 e 6).

Giornata dell’orgoglio dell’Avvocatura: astensione dalle udienze il 23 febbraio 2018

398
4.12 / 5 - 79 voti