Mediazione tributaria obbligatoria per le controversie fino a 50mila euro dal 1° gennaio 2018

Mediazione tributaria obbligatoria per le controversie fino a 50mila euro dal 1° gennaio 2018

Riferimenti

Mediazione tributaria obbligatoria per le controversie fino a 50mila euro per gli atti impugnabili notificati a decorrere dal 1° gennaio 2018.

Il decreto legge 50/2017 ha elevato da 20.000 euro a 50.000 euro il limite entro cui le liti devono essere soggette a reclamo/mediazione.
Segnatamente l’art. 10 del decreto legge ha previsto la modifica dell’articolo 17-bis, comma 1, del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546, con la sostituzione delle parole: “ventimila euro” con“cinquantamila euro”.
Tale novità non ha comunque, effetto immediato atteso che, il secondo comma dell’art. 10 del d.l. 50/2017 prevede che “Le modifiche di cui al comma 1 si applicano agli atti impugnabili notificati a decorrere dal 1° gennaio 2018.”
Ciò che rileva, dunque, sarà la notifica dell’atto impugnabile soggetto a reclamo (avviso di accertamento/liquidazione, cartella di pagamento) e non il giorno di notifica del ricorso.
Ne deriva che, se l’atto impugnabile è stato notificato prima del 1° gennaio 2018, anche se il ricorso sarà successivo a tale data varrà comunque la soglia di 20mila euro per l’obbligatorietà della mediazione.

Chiedi una consulenza legale su questo argomento

Articoli correlati