Attestati di esenzione ticket: nuovo decreto definisce periodo minimo di validità per malattie croniche e invalidanti.

531
0.00 / 5 - 0 voti

Meno burocrazia per i rinnovi degli attestati di esenzione dal ticket per malati cronici e disabili. Con il decreto 23 novembre 2012 il Ministero della salute ha definito in accordo con le Regioni e Province autonome il periodo minimo di validità dell’attestato, fissando in molti casi una durata illimitata.
Gli attestati di esenzione per le malattie croniche e invalidanti, rilasciati dalle ASL, quando rinnovati o emessi per la prima volta dovranno avere una validità non inferiore a quella fissata nell’allegato 1 del decreto. Il decreto riduce gli adempimenti amministrativi ed elimina oneri di accertamento impropri a carico della pubblica amministrazione. Dà infatti attuazione a quanto previsto dal cosiddetto “Decreto semplificazioni”, d.l. n. 5/2012, convertito dalla Legge 4 aprile 2012, n. 35 e dà uniformità alle procedure a livello nazionale. Prima del decreto del 23 novembre, i malati cronici dovevano ripetere, in alcuni casi anche ogni anno, gli adempimenti necessari per rinnovare l’esenzione.

Articolo tratto da: Ministero della Salute

Articoli correlati