Codice della Strada: proroga entrata in vigore nuove norme per i neopatentati

652
0.00 / 5 - 0 voti

Codice della Strada: prorogata al gennaio 2009 l’entrata in vigore delle norme per i neopatentati

Su proposta del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, il Consiglio dei Ministri ha prorogato al primo gennaio 2009 l’entrata in vigore delle norme per i neopatentati prevista dal precedente governo al prossimo primo luglio. Il rinvio sarà contenuto in un decreto legge che verrà pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta Ufficiale.
“Si trattava di norme – ha dichiarato il Ministro – che potevano creare distorsioni irrazionali consentendo ai neopatentati, ad esempio, la guida dei SUV e non invece di auto di piccola e media cilindrata più sicure. In attesa di poter rivedere in un apposito tavolo tecnico la normativa per i neopatentati – conclude il Ministro – il Consiglio dei Ministri ha approvato la deroga inserendola in un decreto legge fiscale contenente proroga di termini”.
Salvo ulteriori rinvii o modifiche intervenute nel frattempo, tutti i titolari di patente di categoria B conseguita a partire dal 1° gennaio 2009 per il primo anno non potranno guidare macchine con potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 50 kW/t.
Nulla cambia per le altre limitazioni da tempo in vigore per i neopatentati, cioè il divieto, per i primi tre anni di patente, di superare la velocità di 100 km/h in autostrada e di 90 km/h sulle strade extraurbane principali nonché, in caso di violazione di norme che comportano perdita di punti patente, il raddoppio automatico della decurtazione.

Articoli correlati