Scatola nera in auto: diritto allo sconto sull’assicurazione rc auto.

642
0.00 / 5 - 0 voti

È stato appena pubblicato, in Gazzetta Ufficiale, il decreto del Ministero dei Trasporti con l’elenco dei requisiti tecnici che dovranno possedere le cosiddette scatole nere per le automobili.
L’art. 132, 1 comma del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, come da ultimo modificato dall’art. 32, comma 1, del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, prevede che, nelle polizze relative all’assicurazione RCA, l’assicurato può acconsentire all’installazione, sul proprio veicolo, di meccanismi elettronici che registrano l’attività del mezzo (“scatole nere”): ciò gli darà la possibilità di fruire di riduzioni significative rispetto alle tariffe ordinarie*.
Le apparecchiature devono essere sigillate e ancorate solitamente a elementi fissi dell’auto, alimentate a batteria, devono determinare la posizione e la velocità del veicolo nel tempo ed essere controllabili a distanza, ai fini della verifica del corretto funzionamento. Inoltre i dati immagazzinati non possano essere distrutti o modificati, anzi deve essere consentita l’individuazione tempestiva di eventuali tentativi di manomissione.
Per l’istallazione delle scatole nere sarà necessario: – un ricevitore GPS, compatibile con la nuova costellazione Galileo, per la geo-radiolocalizzazione terreste tramite rete di satelliti artificiali; un dispositivo di telefonia mobile GPRS per la trasmissione dati tramite rete GSM UMTS; una memoria flash e una RAM per la memorizzazione dei dati raccolti; un’antenna integrata wireless per comunicare con altri dispositivi installati a bordo del veicolo; – una batteria ricaricabile. Da solo, tuttavia, questo decreto non basta. Sono necessari ancora due passaggi:
– un regolamento dell’Ivass (ex Isvap), di concerto con il Garante della Privacy, con cui si stabiliscano i modi di raccolta, gestione e utilizzo dei dati raccolti;
– un decreto del Ministro dello Sviluppo per definire lo standard tecnologico hardware e software per la raccolta, gestione e utilizzo dei dati raccolti.

*Art. 132, 1 comma, ultimo capoverso del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209«Nel caso in cui l’assicurato acconsenta all’istallazione di meccanismi elettronici che registrano l’attività del veicolo, denominati scatola nera o equivalenti, o ulteriori dispositivi, individuati con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministero dello sviluppo economico, i costi di installazione, disinstallazione, sostituzione, funzionamento e portabilità sono a carico delle compagnie che praticano inoltre una riduzione significativa rispetto alle tariffe stabilite ai sensi del primo periodo, all’atto della stipulazione del contratto o in occasione delle scadenze successive a condizione che risultino rispettati i parametri stabiliti dal contratto»