Sciopero Giudici di Pace dall’8 gennaio al 4 febbraio 2018

Sciopero Giudici di Pace dall’8 gennaio al 4 febbraio 2018

Riferimenti

Con comunicato del 6 dicembre 2017 le Associazioni di categoria hanno indetto l’astensione dalle udienze civili e penali dei giudici di pace dall’8 gennaio al 4 febbraio 2018.

I Giudici di Pace in sintesi lamentano la disparità di diritti e tutele rispetto alla magistratura togata . Le associazioni nel proclamare uno sciopero per l’inizio del 2018, che durerà quasi 30 giorni, denuncia le ineguaglianze di trattamento retributivo, previdenziale e contrattuale chiedendo al Governo di provvedere con decreto legge alla stabilizzazione di tutti i magistrati onorari e di pace in servizio, con un trattamento retributivo e previdenziale adeguato alle funzioni esercitate, sussistendo ragioni di indifferibilità ed urgenza nell’imminenza dell’ormai inevitabile avvio della procedura di infrazione da parte della CE contro l’Italia, nonché della pronuncia della CGUE.
Per tali ragioni le organizzazioni di categoria  hanno deliberato la proclamazione dello sciopero nazionale dei giudici di pace dall’8 gennaio 2018 al 4 febbraio 2018, nelle forme e modalità previste dal codice di autoregolamentazione, di preciso:

  • i giudici di pace assicureranno, durante tutto il periodo dello sciopero, la tenuta di una sola udienza a settimana;
  • tutte le altre attività giudiziarie ed amministrative resteranno sospese, dovendosi ritenere sospeso ogni termine imposto dalla legge e dal CSM, peraltro nell’ambito di un rapporto che la Corte di Cassazione, in violazione di specifiche disposizioni di legge e regolamenti, ha definito di natura volontaristica;
  • per l’intero periodo i giudici di pace ai asterranno, altresì, dalla partecipazione ai corsi di formazione, distrettuale e nazionale, nonché da ogni altra attività legata al proprio ufficio.
  • Verranno garantiti solo gli atti indifferibili ed urgenti previsti dal codice di autoregolamentazione dello sciopero, come approvato dalla CGSSE

Chiedi una consulenza legale su questo argomento