SINP Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione: costituito il tavolo tecnico

401
4.12 / 5 - 79 voti
 SINP Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione: costituito il tavolo tecnico

Con Decreto del Ministero del Lavoro n. 14 del 6 febbraio 2018 è stato costituito il tavolo tecnico per lo sviluppo ed il coordinamento del Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione (SINP) ai sensi dell’articolo 5, comma 2, del decreto 25 maggio 2016, n. 183.
I componenti del tavolo tecnico restano in carica per un triennio. Il tavolo tecnico ha sede operativa presso l’INAIL, che ne garantisce i relativi servizi di segreteria.

Finalità e compiti:

  1. verifica l’adeguatezza delle modalità tecniche di funzionamento del SINP, in funzione delle esigenze di programmazione, monitoraggio e valutazione delle politiche di sicurezza nei luoghi di lavoro, individuate dal comitato di cui all’articolo 5 del decreto legislativo n. 81 del 2008;
  2. garantisce la rispondenza dei contenuti dei flussi informativi alle finalità stabilite dal decreto legislativo n. 81 del 2008;
  3. formula proposte in relazione all’incremento quantitativo/qualitativo del SINP tenendo conto delle risorse professionali, economiche e strumentali a disposizione e coordina le fasi di sviluppo progettuale e organizzativo/funzionale anche con riguardo ai profili di ricerca e impostazione relazionale con altri enti, istituzioni, organismi fonti di dati/informazioni utili all’accrescimento delle conoscenze e delle conseguenti azioni del sistema prevenzionale; nell’ambito di tale attività acquisisce il concorso degli organismi paritetici e degli istituti di settore a carattere scientifico, ivi compresi quelli che si occupano della salute delle donne;
  4. definisce modalità tecnico-operative per migliorare l’accessibilità, la fruibilità e la diffusione delle informazioni, formulando proposte di sviluppo tenendo conto delle risorse professionali, economiche e strumentali;
  5. produce, sulla base degli indirizzi del comitato di cui all’articolo 5 del decreto legislativo n. 81 del 2008, i report nazionali per le finalità di ruolo e le cadenze temporali previste dal predetto decreto legislativo, e altri report su richiesta o quale proposta tecnico/scientifica di evoluzione della potenzialità della reportistica, da sottoporre nelle sedi competenti, avvalendosi anche del contributo del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (CNEL), secondo le richieste formulate dal comitato medesimo;
  6. svolge attività di supporto per le esigenze, anche di informazione statistica, degli enti che concorrono alla realizzazione del SINP ai vari livelli di intervento;
  7. formula proposte in merito a iniziative di comunicazione al fine di diffondere le conoscenze derivanti dall’attività svolta;
  8. promuove iniziative di aggiornamento degli operatori, ai vari livelli territoriali, sullo stato di sviluppo del SINP e sull’utilizzo delle informazioni.

Le suddette attività do sono svolte nel rispetto degli indirizzi e delle regole forniti dalla Commissione di coordinamento del Sistema pubblico di connettività e in conformità con le linee guida, le modalità operative, il funzionamento dei servizi e le
procedure per la cooperazione applicativa emanati dalla Commissione di coordinamento per gli indirizzi strategici del Sistema pubblico di connettività di cui all’articolo 79 del decreto legislativo n. 82 del 2005, sulla base degli indirizzi del Comitato per l’indirizzo e la valutazione delle politiche attive e per il coordinamento nazionale delle attività di vigilanza in
materia di salute e sicurezza sul lavoro di cui all’articolo 5 del decreto legislativo n. 81 del 2008 e a supporto della Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro di cui all’articolo 6 del medesimo decreto legislativo n. 81 del 2018.