Spesometro 2017: termine invio dati prorogato al 16 ottobre.

Spesometro 2017: termine invio dati prorogato al 16 ottobre.

Riferimenti

Ulteriormente prorogato al 16 ottobre rispetto al posticipo fissato al 5 ottobre il termine per l’invio dei dati relativi alle fatture emesse e ricevute nel primo semestre dell’anno.

A stabilirlo un Dpcm, emanato su proposta del ministro dell’Economia e delle Finanze che rimanda la scadenza per l’adempimento previsto dall’articolo 21 del del Dl 78/2010, al prossimo 16 ottobre.

Il termine era già stato di recente prorogato da Agenzia delle Entrate atteso il malfunzionamento del servizio web ‘Fatture e Corrispettivi’, temporaneamente sospeso dalla serata del 22 settembre scorso e poi riattivato entro martedì 26, a valle di alcuni interventi correttivi effettuati da Sogei, che gestisce il sistema informativo dell’Anagrafe Tributaria.

In considerazione dei disagi sopravvenuti, con provvedimento del direttore di Agenzia delle entrate sono state ritenute tempestive le comunicazioni relative ai dati delle fatture presentate entro il 5 ottobre 2017.

Inoltre, gli uffici dell’Agenzia, ove riscontrino obiettive difficoltà per i contribuenti, valuteranno la possibilità di non applicare le sanzioni per meri errori materiali e/o nel caso in cui l’adempimento sia stato effettuato dopo il 5 ottobre, ma entro i 15 giorni dall’originaria scadenza.

Chiedi una consulenza legale su questo argomento

Articolo tratto da: Agenzia delle Entrate