Statistiche detenuti nelle carceri italiane

665
5.00 / 5 - 1 voto

Detenuti presenti e capienza regolamentare degli istituti penitenziari per regione di detenzione

La tabella detenuti presenti e capienza regolamentare comprende 8 colonne: la prima con la regione di detenzione, la seconda con il numero d’istituti, la terza con la capienza regolamentare, la quarta con il numero di detenuti presenti, la quinta con il numero di detenute presenti, la sesta con il numero dei detenuti stranieri, la settima con il numero totale di detenuti semiliberi, l’ottava con il numero di detenuti semiliberi stranieri.

Regione di detenzione Numero Istituti Capienza Regolamentare (1) Totale Donne Stranieri in semilibertà (2)
ABRUZZO 8 1.646 2.056 90 370 21
BASILICATA 3 413 509 18 72 3
CALABRIA 12 2.734 2.819 62 671 23
CAMPANIA 15 6.157 7.560 375 963 230
EMILIA ROMAGNA 10 2.793 3.760 154 1.915 70
FRIULI VENEZIA GIULIA 5 479 666 26 243 23
LAZIO 14 5.247 6.585 423 2.561 59
LIGURIA 6 1.104 1.523 79 838 29
LOMBARDIA 18 6.199 8.645 479 3.736 99
MARCHE 6 856 891 21 280 16
MOLISE 3 270 400 0 136 4
PIEMONTE 13 3.971 4.686 167 2.017 76
PUGLIA 11 2.319 3.815 174 471 78
SARDEGNA 10 2.714 2.295 37 691 34
SICILIA 23 6.476 6.496 214 1.124 100
TOSCANA 16 3.141 3.658 115 1.820 111
TRENTINO ALTO ADIGE 2 506 444 28 289 8
UMBRIA 4 1.324 1.443 64 515 8
VALLE D’AOSTA 1 181 200 0 122 0
VENETO 9 1.942 2.430 126 1.391 33
Totale 189 50.472 60.881 2.652 20.225 1.025

(1) I posti sono calcolati sulla base del criterio di 9 mq per singolo detenuto + 5 mq per gli altri, lo stesso per cui in Italia viene concessa l’abitabilità alle abitazioni, più favorevole rispetto ai 6 mq + 4 stabiliti dal CPT + servizi sanitari. Il dato sulla capienza non tiene conto di eventuali situazioni transitorie che comportano scostamenti temporanei dal valore indicato.
(2) I detenuti presenti in semilibertà sono compresi nel totale dei detenuti presenti.

Detenuti presenti per posizione giuridica

La tabella presenti per posizioni giuridiche è composta da 11 colonne.La prima colonna con laregione di detenzione, la seconda in attesa di primo giudizio, la terza appellanti, la quarta ricorrenti, la quinta misto, la sesta totale condannati non definitivi, la settima condannati definitivi, l’ottava internati in OPG, la nona internati in casa di lavoro coloni eagricole ed altro, la decima da impostare, l’undicesima con il totale.

Regione di detenzione In attesa di primo giudizio Totale condannati non definitivi Condannati definitivi Internati in case lavoro, colonie agricole, altro Da impostare (2) Totale
Detenuti Italiani + Stranieri
ABRUZZO 192 204 1.551 109 0 2.056
BASILICATA 134 57 318 0 0 509
CALABRIA 469 535 1.811 3 1 2.819
CAMPANIA 1.460 1.580 4.483 27 10 7.560
EMILIA ROMAGNA 500 496 2.698 63 3 3.760
FRIULI VENEZIA GIULIA 179 118 364 5 0 666
LAZIO 1.208 1.275 4.082 12 8 6.585
LIGURIA 259 201 1.060 0 3 1.523
LOMBARDIA 1.317 1.274 6.041 11 2 8.645
MARCHE 153 134 603 1 0 891
MOLISE 38 47 314 0 1 400
PIEMONTE 667 519 3.438 49 13 4.686
PUGLIA 800 548 2.455 6 6 3.815
SARDEGNA 285 178 1.808 23 1 2.295
SICILIA 1.333 1.127 4.008 24 4 6.496
TOSCANA 461 453 2.742 1 1 3.658
TRENTINO ALTO ADIGE 84 48 311 0 1 444
UMBRIA 174 200 1.069 0 0 1.443
VALLE D’AOSTA 14 25 160 1 0 200
VENETO 371 289 1.763 6 1 2.430
Totale 10.098 9.308 41.079 341 55 60.881
Detenuti Stranieri
ABRUZZO 47 55 250 18 0 370
BASILICATA 39 6 27 0 0 72
CALABRIA 96 161 413 1 0 671
CAMPANIA 228 227 505 3 0 963
EMILIA ROMAGNA 305 328 1.267 14 1 1.915
FRIULI VENEZIA GIULIA 99 37 107 0 0 243
LAZIO 502 616 1.429 8 6 2.561
LIGURIA 149 130 556 0 3 838
LOMBARDIA 664 691 2.379 1 1 3.736
MARCHE 64 72 144 0 0 280
MOLISE 10 21 104 0 1 136
PIEMONTE 318 261 1.421 13 4 2.017
PUGLIA 171 95 204 1 0 471
SARDEGNA 66 41 577 7 0 691
SICILIA 266 220 632 6 0 1.124
TOSCANA 316 306 1.197 1 0 1.820
TRENTINO ALTO ADIGE 60 32 197 0 0 289
UMBRIA 61 67 387 0 0 515
VALLE D’AOSTA 9 15 97 1 0 122
VENETO 253 213 922 2 1 1.391
Totale 3.723 3.594 12.815 76 17 20.225

(1) Nella categoria “misti” confluiscono i detenuti imputati con a carico più fatti, ciascuno dei quali con il relativo stato giuridico, purché senza nessuna condanna definitiva.

(2) La categoria “da impostare” si riferisce ad una situazione transitoria. É infatti relativa a quei soggetti per i quali è momentaneamente impossibile inserire nell’archivio informatico lo stato giuridico, in quanto non sono ancora disponibili tutti gli atti ufficiali necessari.

Articolo tratto da: ISTAT - Istituto nazionale di statistica