Stop alle banconote da 500 euro a partire dal 2019

641
5.00 - 1 voto

Stop alle banconote da 500 euro a partire dal 27 gennaio 2019 in 17 paesi dell’eurozona

Il nuovo anno vedrà la scoparsa della banconota da 500 euro in Italia e, complessivamente, in 17 paesi dell’eurozona
Le banconote viola del massimo taglio di 500 euro dal prossimo 27 gennaio non verranno più stampate eccetto che in Austria e Germania, che potranno stampare le banconote fino al 26 aprile.
Per le banconote da 500 euro in circolazione non ci saranno problemi di validità in quanto continueranno ad aver valore legale e potranno essere scambiate dalle banche centrali europee senza limiti di tempo.
Ad oggi i biglietti da 500 euro rappresentano il 2,4% delle banconote in circolazione e il 20% del totale del valore complessivo delle banconote, cioè 261 miliardi di euro.
In verità la notizia non è nuova e risale al maggio 2016 quando il Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) ha deciso di interrompere definitivamente la produzione della banconota da 500 euro e di escluderla dalla serie Europa, tenendo conto del fatto che questa banconota potrebbe facilitare attività illecite. La sospensione dell’emissione delle banconote da € 500 era stata prevista per la fine del 2018 prevedendo al contempo di introdurre le banconote da € 100 e € 200 della serie Europa.
Tutti gli altri tagli compresi tra 5 e 200 euro rimarranno in vigore.
Si rammenta che giusto lo scorso 1° gennaio era stato sospeso il conio dei tagli minori delle monete ovvero delle monete da 1 e 2 centesimi di euro.