Traccia atto di diritto civile. Esame avvocato 2016.

849
4.12 / 5 - 79 voti
 Traccia atto di diritto civile. Esame avvocato 2016.

Con accordo di separazione coniugale omologato nel marzo 2016, Caio, sul presupposto che il reddito familiare prima della separazione ammontasse ad euro € 5.000 mensili e che quello suo personale ad euro 3.200,00 mensili, si è impegnato a corrispondere alla propria moglie Sempronia un assegno mensile di euro 1.600,00 per il mantenimento del figlio della coppia Caietto, nonché a trasferire a quest’ultimo, senza ricevere alcun corrispettivo, la piena ed intera proprietà dell’unico immobile di cui è proprietario.
L’accordo tra i coniugi prevede, inoltre, che Caietto continui a vivere insieme alla madre presso altro appartamento di proprietà di quest’ultima che, fino alla data della separazione, aveva costituito l’abitazione coniugale.
Tizio, che vanta nei confronti di Caio un’ingente credito in forza di rapporti commerciali intercorsi con il predetto, nell’anno 2015, venuto a conoscenza di tale trasferimento di proprietà avvenuto nel settembre 2016, e ritenendo che lo stesso possa pregiudicarlo si reca dal proprio legale di fiducia per conoscere se sono concretamente esperibili delle azioni a tutela del proprio credito.
Il candidato assunte le vesti del legale di Tizio, rediga l’atto giudiziario ritenuto più utile alla difesa degli interessi del proprio assistito.