Trattamenti estetici: divieto raggi uva

709
0.00 / 5 - 0 voti

Le apparecchiature utilizzate per le attività estetiche, come lampade abbronzanti, apparecchi per massaggi, depilatori e attrezzi per ginnastica, dovranno rispettare normative di sicurezza più stringenti e precise specifiche tecniche.
Lo prevede il decreto interministeriale in vigore dal 30 luglio, firmato il 12 maggio 2011 da Ministero della Salute e Ministero dello Sviluppo Economico recante “Regolamento di attuazione dell’articolo 10, comma 1, della legge 4 gennaio 1990, n. 1, relativo agli apparecchi elettromeccanici
utilizzati per l’attività di estetista”
(pubblicato sulla G.U. n. 163 del 15 luglio 2011)
In particolare, le schede tecniche allegate al decreto indicano nel dettaglio caratteristiche, modalità di applicazione e cautele d’uso previste a garanzia della sicurezza dei consumatori.
Tra le novità, il divieto di utilizzo del solarium per l’abbronzatura con lampade UV-A o con applicazioni combinate o indipendenti di raggi ultravioletti ed infrarossi per minori di 18 anni, donne in stato di gravidanza, soggetti che hanno sofferto o soffrono di neoplasie e che si scottano con facilità a seguito dell’esposizione ai raggi solari. In ogni caso, non devono essere vantati effetti terapeutici, essendo le finalità unicamente estetiche.
Il decreto, inoltre, aggiorna l’elenco delle apparecchiature elettromegnetiche ad uso estetico, contenuto nella Legge n.1 del 4 gennaio 1990, che disciplina l’attività di estetista.

A seguire gli articoli di cui si compone il decreto:

Art. 1 (Identificazione degli apparecchi per uso estetico)
1. Per apparecchi elettromeccanici per uso estetico si intendono gli apparecchi di cui all’elenco allegato alla legge 4 gennaio 1990, n. 1, alimentati a bassa tensione o a batteria, costruiti nel rispetto delle vigenti normative di sicurezza e rispondenti alle specificazioni tecniche di cui al presente decreto.
2. L’elenco delle apparecchiature elettromeccaniche ad uso estetico di cui all’allegato alla legge 4 gennaio 1990, n. 1, è sostituito dall’allegato 1 al presente decreto, che ne costituisce parte integrante.

Art. 2 (Disposizioni generali)
1. Le caratteristiche tecnico-dinamiche ed i meccanismi di regolazione, nonché le modalità di esercizio e di applicazione e le cautele d’uso degli apparecchi elettromeccanici per uso estetico di cui all’articolo 1, sono determinati dalle disposizioni generali di seguito indicate e, per ciascun apparecchio, dalle norme e specificazioni contenute nelle schede tecnico-informative costituenti l’allegato 2.

Art. 3 (Livello di sicurezza)
1. Gli apparecchi elettromeccanici di cui all’elenco allegato alla legge 4 gennaio 1990, n. 1, anche successivamente aggiornato, possono essere utilizzati in Italia purché assicurino il livello di sicurezza prescritto dalle direttive comunitarie e dalle norme armonizzate europee.
2. Per gli apparecchi per i quali non esistono norme armonizzate di riferimento possono essere utilizzate norme nazionali emanate dagli organismi nazionali di normalizzazione.

Art. 4 (Aggiornamento dell’elenco degli apparecchi elettromeccanici e adeguamento del presente decreto)
1. In caso di ulteriore aggiornamento all’elenco allegato alla legge 4 gennaio 1990, n. 1, come modificato dal presente decreto, si provvede al conseguente adeguamento dell’allegato 2 del presente decreto, secondo la procedura prevista dall’articolo 10, comma 1, della predetta legge.
2. L’allegato 2 del presente decreto può essere modificato, a seguito di acquisizioni tecnico – scientifiche, anche indipendentemente da modifiche all’elenco allegato alla legge 4 gennaio 1990, n. 1.

Art. 5 (Modifica di norme tecniche)
1. Le presenti disposizioni s’intendono automaticamente adeguate alle eventuali modificazioni che gli organismi di normalizzazione competenti apporteranno alle norme tecniche per gli apparecchi elettromeccanici per uso estetico successivamente all’adozione del presente decreto, alle quali è data adeguata pubblicità secondo modalità disposte dal Ministero dello sviluppo economico.

Articolo tratto da: Ministero della Salute

Articoli correlati