Relata di notifica ex art 143 c.p.c.

7871
4.12 / 5 - 79 voti
 Relata di notifica ex art 143 c.p.c.

Relata di notifica ex art 143 c.p.c. a persona di residenza, dimora e domicilio sconosciuti

Relata di notifica ex art 143 cpc

Ad istanza dell’Avv. _________________, con studio a _________________, via _________________, n. _________________, nella qualità di procuratore domiciliatario di _________________, io sottoscritto Ufficiale Giudiziario del _________________ di _________________ ho notificato il suesteso atto al Sig. _________________ di residenza, dimora e domicilio sconosciuti e privo del procuratore previsto dall’art. 77 c.p.c., ai sensi dell’art. 143 c.p.c., mediante deposito di una copia conforme all’originale alla Casa Comunale di _________________;

L’ufficiale giudiziario
_________________

Relata di notificazione art 143 cpc 2° comma

Ad istanza dell’Avv. _________________, con studio a _________________, via _________________, n. _________________, nella qualità di procuratore domiciliatario della sig.ra  _________________ nel giudizio per lo scioglimento del matrimonio civile dal sig. ___________ iscritto al n. _____ r.g.a.c. del Tribunale di _________, io sottoscritto Ufficiale Giudiziario del _________________ di _________________ ho notificato il suesteso atto al Sig. _________________, irreperibile, ai sensi dell’art. 143, comma 2 c.p.c., non essendo conosciuto ne’ il luogo di nascita, né quello dell’ultima residenza.
A tale scopo ho consegnato copia conforme all’originale del predetto atto, unitamente alla nota prescritta dall’art. 49 disp. att. c.p.c. al Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica di _________________, ivi a mani del Segretario Giudiziario Sig. _________________

Art. 143 c.p.c. Notificazione a persona di residenza, dimora e domicilio sconosciuti.
Se non sono conosciuti la residenza, la dimora e il domicilio del destinatario e non vi è il procuratore previsto nell’articolo 77, l’ufficiale giudiziario esegue la notificazione mediante deposito di copia dell’atto nella casa comunale dell’ultima residenza o, se questa è ignota, in quella del luogo di nascita del destinatario.
Se non sono noti né il luogo dell’ultima residenza né quello di nascita, l’ufficiale giudiziario consegna una copia dell’atto al pubblico ministero.
Nei casi previsti nel presente articolo e nei primi due commi dell’articolo precedente, la notificazione si ha per eseguita nel ventesimo giorno successivo a quello in cui sono compiute le formalità prescritte.