Note legali ed Informativa sul trattamento dei dati personali

Note Legali

Il presente sito www.miolegale.it non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato occasionalmente senza rispettare alcuna cadenza predefinita. Gli aggiornamenti avvengono pertanto secondo la disponibilità del materiale ed a discrezione degli autori. Si specifica altresì che il presente sito, non costituendo testa giornalistica, non accede ai finanziamenti pubblici per l’editoria.
Il sito internet MioLegale.it è ospitato sui server della Seeweb srl c.s. € 103.000 – CCIAA 17793/98 – REA 126233 p.iva e c/f 02043220603. C.so Lazio 9/A 03100 Frosinone – Italia.
MioLegale.it costituisce un progetto libero, democratico ed aperto: un sito di informazione giuridica su cui ospitare i contributi che professionisti e cultori del diritto, vogliono diffondere in rete. A tale scopo è stata creata l’associazione culturale MioLegale (c.f. 92027090668)  che, tra le principali finalità, ha quelle dello studio del diritto e dell’economia e la sua promozione e divulgazione; della divulgazione attraverso internet di contenuti giuridici ed economici, siano essi costituiti da scritti o contenuti multimediali; dello studio di programmi informatici aventi ad oggetto la soluzione di problematiche giuridiche, economiche, fiscali.
I contenuti pubblicati su MioLegale.it sono diretti esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e, pertanto, non costituiscono in alcun modo attività di consulenza legale né sono finalizzati a risolvere problematiche giuridiche e/o economiche specifiche.
Non si garantisce l’assenza di errori ed omissioni, anche derivanti da eventuali modifiche legislative, nei testi pubblicati.
I testi normativi e le sentenze riportate non hanno in alcun caso carattere di ufficialità né il testo pubblicato è necessariamente conforme al testo vigente e ciò sia in conseguenza di eventuali errori nell’immissione del testo medesimo che in conseguenza di eventuali sopravvenute modifiche legislative.
La direzione del sito e gli autori di ciascun articolo non si assumono pertanto alcuna responsabilità per eventuali imprecisioni, omissioni e, più in generale, per le conseguenze derivanti da eventuali decisioni assunte o iniziative intraprese sulla base (e/o in conseguenza) delle informazioni contenute nel presente sito.
Si precisa quindi che la libera e gratuita consultazione dei testi pubblicati sul sito non costituisce una relazione di consulenza legale nè può in alcun modo sostituire il parere di un professionista qualificato, espresso all’esito d’una approfondita disamina dei concreti termini della fattispecie.
Si invitano pertanto gli utenti del sito a rivolgersi ad un professionista per la soluzione delle eventuali problematiche evitando di fare esclusivo affidamento alla lettura dei contenuti pubblicati su MioLegale.it.
Si declina pertanto ogni responsabilità per un utilizzo improprio o per il mancato aggiornamento dei testi pubblicati.

Informativa sul trattamento dei dati personali

1. Natura facoltativa del conferimento dei dati
Il presente sito non prevede, per la sua consultazione, il conferimento dei dati degli utenti essendo la lettura, la stampa ed il download dei contenuti nonché l’utilizzo dei calcolatori e delle utilità legali del tutto liberi e gratuiti, non necessitando di alcuna forma di registrazione.
Il conferimento dei dati personali è richiesto solo ed esclusivamente per l’erogazione del servizio di consulenza legale e, limitatamente al solo indirizzo email, per l’invio della newsletter informativa.
Per usufruire di tali servizi il conferimento dei dati ha sempre e comunque natura facoltativa e può essere revocato in qualsiasi momento.

2. Finalità del trattamento dei dati

  • Per quanto riguarda il servizio di consulenza legale, il conferimento dei dati è essere necessario alla formulazione del preventivo per la consulenza legale stessa, all’adempimento dell’incarico ricevuto ed agli adempimenti fiscali successivi. Il mancato conferimento dei dati, totale o parziale, così come la mancata autorizzazione al trattamento degli stessi o la successiva revoca, esonerano lo studio legale da ogni impegno ad accettare e/o completare il mandato conferito dal cliente stesso.
  • Per quanto riguarda il servizio di newsletter non vengono raccolti dati personali ma solo ed esclusivamente l’indirizzo email a cui si richiede di ricevere la newsletter stessa.
    Nessun nome o cognome è associato all’indirizzo email raccolto per tale finalità.
    L’iscrizione e la cancellazione dal servizio di newsletter è gestita direttamente dall’ultente attraverso link contenuti nelle email stesse, recapitate in automatico dal sito.

In caso di dubbi e/o difficoltà nella gestione dei form di consulenza legale e newsletter e/o per iscrizioni e cancellazioni è sempre possibile contattare il titolare e responsabile del trattamento dei dati agli indirizzi indicati in calce a ciascuna pagina del sito nel cd. footer e meglio specificati nella sezione contatti del presente sito.

4. Modalità di raccolta, trattamento e conservazione dei dati
Il presente sito prevede il protocollo per la comunicazione sicura dei dati HTTPS. Tale protocollo è contraddistinto da una icona a forma di lucchetto che appare nel browser nella barra degli indirizzi.
L’HTTPS (HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layer) è un protocollo per la comunicazione sicura attraverso una rete di computer utilizzato su Internet.
L’HTTPS consiste nella comunicazione tramite il protocollo HTTP (HyperText Transfer Protocol) all’interno di una connessione criptata dal Transport Layer Security (TLS) o dal suo predecessore, Secure Sockets Layer (SSL). Il principio che sta alla base di HTTPS è quello di avere: un’autenticazione del sito web visitato; la protezione della privacy
integrità dei dati scambiati tra le parti comunicanti.
I dati raccolti per il tramite del sito nei limiti esposti al punto precedente e trasmessi attraverso il suddetto protocollo HTTPS sono raccolti sui server della Seeweb s.r.l. come sopra meglio identificata, società di primaria importanza nel settore dell’internet providing.
I dati relativi ai modelli per la richiesta di consulenza legale altresì custoditi a livello locale sui computer dello studio legale avv. Gianluca Lanciano che si avvale solo ed esclusivamente di macchine Macintosh protette da firewall, antivirus ed antimalware. La conservazione dei dati è altresì assicurata da backup periodici automatizzati, incrementali e ridondanti.
In ogni caso i dati trasmessi saranno conservati e trattati con le garanzie di sicurezza e segretezza previste dal Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione dei dati e verranno utilizzati solo ed esclusivamente per l’assolvimento dell’incarico ricevuto e per le indispensabili comunicazioni informative utili all’espletamento del mandato conferito, oltre che per gli obblighi previsti dalla legge.

3. Titolare, responsabili e incaricati del trattamento
Titolare dei dati comunicati dagli utenti del presente sito e/o dai clienti dello studio legale e responsabile del trattamento dei dati stessi è l’avvocato Gianluca Lanciano.
Non sussistono, allo stato attuale, responsabili del trattamento dati o anche semplici incaricati del trattamento in quanto sia la gestione del sito che il servizio di consulenza online sono curati esclusivamente alla persona del titolare Avv. Gianluca Lanciano.
Al fine di esercitare i diritti di cui al punto n. 5, gli interessati possono contattare il titolare e responsabile agli indirizzi indicati in calce a ciascuna pagina del sito nel cd. footer e meglio specificati nella sezione contatti del presente sito.

4. Comunicazione dei dati ai terzi
I dati trasmessi non saranno in alcun modo diffusi o ceduti, a qualsiasi titolo, a soggetti terzi estranei allo studio legale. Sono fatte salve le comunicazioni che si renderanno necessarie per l’espletamento del mandato ad organi di giustizia e parti coinvolte in procedimenti giudiziari.
Nell’ambito delle finalità di cui al punto n. 2, qualora lo studio legale dovesse avvalersi della collaborazione di professionisti o soggetti estranei allo studio stesso i dati saranno comunicati a detti professionisti o soggetti terzi solo se necessario e condizionatamente al previo ed espresso consenso dell’interessato.

5. Diritti dell’interessato
IlRegolamento UE 2016/679 relativo alla protezione dei dati prevede specifici diritti in tema di dati. In particolare si evidenziano:

  • [art. 15 GDPR – Diritto di accesso ai dati] L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l’accesso ai dati personali e alle seguenti informazioni:
    a) le finalità del trattamento;
    b) le categorie di dati personali in questione;
    c) i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati, in particolare se destinatari di paesi terzi o organizzazioni internazionali;
    d) quando possibile, il periodo di conservazione dei dati personali previsto oppure, se non è possibile, i criteri utilizzati per determinare tale periodo;
    e) l’esistenza del diritto dell’interessato di chiedere al titolare del trattamento la rettifica o la cancellazione dei dati personali o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento;
    f) il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo;
    g) qualora i dati non siano raccolti presso l’interessato, tutte le informazioni disponibili sulla loro origine;
    h) l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione di cui all’articolo 22, paragrafi 1 e 4, e, almeno in tali casi, informazioni significative sulla logica utilizzata, nonché l’importanza e le conseguenze previste di tale trattamento per l’interessato.
  • [art. 16 GDPR – Diritto di rettifica] L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità del trattamento, l’interessato ha il diritto di ottenere l’integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa.
  • [art. 17 GDPR – Diritto alla cancellazione o “diritto all’oblio”] L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il titolare del trattamento ha l’obbligo di cancellare senza ingiustificato ritardo i dati personali, se sussiste uno dei motivi seguenti:
    a) i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati;
    b) l’interessato revoca il consenso su cui si basa il trattamento conformemente all’articolo 6, paragrafo 1, lettera a), o all’articolo 9, paragrafo 2, lettera a), e se non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento;
    c) l’interessato si oppone al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, e non sussiste alcun motivo legittimo prevalente per procedere al trattamento, oppure si oppone al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 2;
    d) i dati personali sono stati trattati illecitamente;
    e) i dati personali devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento;
    f) i dati personali sono stati raccolti relativamente all’offerta di servizi della società dell’informazione di cui all’articolo 8, paragrafo 1.
  • [art. 18 DGDPR – Diritto di limitazione di trattamento] L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la limitazione del trattamento quando ricorre una delle seguenti ipotesi:
    a) l’interessato contesta l’esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare l’esattezza di tali dati personali;
    b) il trattamento è illecito e l’interessato si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l’utilizzo;
    c) benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali sono necessari all’interessato per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria;
    d) l’interessato si è opposto al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, in attesa della verifica in merito all’eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell’interessato.
  • [art. 20 GDPR – Diritto alla portabilità dei dati] L’interessato ha il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti a un titolare del trattamento e ha il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento cui li ha forniti qualora:
    a) il trattamento si basi sul consenso ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettera a), o dell’articolo 9, paragrafo 2, lettera a), o su un contratto ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettera b); e
    b) il trattamento sia effettuato con mezzi automatizzati.

Al fine di esercitare tali diritti gli interessati possono contattare il titolare del trattamento dei dati, così come specificati al precedente pronto n. 3 della presente informativa, agli indirizzi indicati nella sezione contatti del presente sito.

7. Dati derivanti dalla navigazione dell’utente e utilizzo dei Cookies
Gli applicativi software utilizzati possono contenere la tecnologia “cookie”. I cookie hanno principalmente la funzione di agevolare la navigazione da parte dell’utente. I cookie potranno fornire informazioni sulla navigazione all’interno del sito internet MioLegale.it e permettere il funzionamento di alcuni servizi che richiedono l’identificazione del percorso dell’utente attraverso diverse pagine del portale. I cookie presenti negli applicativi software utilizzati sono di tipo anonimo e non sono riconducibili ai dati personali dell’utente. Per qualsiasi accesso al portale indipendentemente dalla presenza di un cookie, vengono registrati il tipo di browser (es. Internet Explorer, Netscape) il sistema operativo (es. Macintosh, Windows) l’host e l’URL di provenienza del visitatore, oltre ai dati sulla pagina richiesta. Potete impostare il vostro browser in moda da essere informati quando ricevete un cookie, potete in questo modo decidere di eliminarlo.Ulteriori informazioni sui cookie sono reperibili sui siti web dei forniti di browser.

8. Pubblicità basata sugli interessi degli utenti. Cookies Dart
MioLegale.it è un sito dalla consultazione del tutto gratuita. E’ possibile leggere e scaricare contenuti e servirsi delle utilità di calcolo e delle utilità legali senza sostenere alcun costo. Tuttavia aggiornare e manutenere il sito internet nonché garantire la funzionalità dei server su cui è ospitato e la banda di traffico per consentire l’accesso a migliaia di utenti comporta dei costi.
Tali costi sono in parte coperti dagli introiti pubblicitari. Per tale ragione appaiono degli annunci pubblicitari nelle pagine di MioLegale.it
Per pubblicare gli annunci sul sito web sono utilizzate aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare dati relativi alle preferenze dell’utente (che comunque non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) raccolti attraverso le tue visite a questo e altri siti web e ciò per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti.
Se desideri ulteriori informazioni a tale proposito puoi rivolgerti direttamente alle imprese che erogano gli annunci pubblicitari ospitati su questo sito, contattandole ai rispettivi recapiti che potrai trovare sui siti web http://www.payclick.it e http://www.adsense.com (Google).
In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookies per pubblicare gli annunci sul sito MioLegale.it. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alle loro visite nei vari siti internet della rete web. L’utente può scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.
Se nella tua cartella Cookie è presente un cookie DoubleClick, è molto probabile che si tratti di un cookie DART. Il cookie DART di DoubleClick permette agli operatori di marketing di conoscere il rendimento delle proprie campagne pubblicitarie su Internet o dei propri risultati di ricerca a pagamento. Molti operatori di marketing e siti Internet utilizzano la tecnologia DART di DoubleClick per pubblicare i propri annunci o gestire i propri risultati di ricerca a pagamento. I prodotti DART di DoubleClick impostano o riconoscono un cookie persistente univoco quando viene visualizzato un annuncio o viene selezionato un risultato di ricerca a pagamento. Le informazioni, che gli operatori di marketing ottengono tramite il cookie DART, comprendono il numero di utenti unici che hanno visualizzato i loro annunci, il numero di utenti che hanno fatto clic sui loro annunci o sui loro risultati di ricerca a pagamento su Internet e gli annunci o i risultati di ricerca a pagamento sui quali hanno fatto clic.